페이지 이미지
PDF

giorno in giorno , onde non fi teme più, che i nemici olino tentate qualche fortita . Tali lavori fono un* operazione militare delle più ardite , delle più ltraordinarie, c delle più abilmente concepite, che fiano mai Mite inerte in ufo in un attedio .

Secondo le lille ricevute dei battimenti che fono approdati 1* anno feorfo nei Porti di Barcellona , Alicante, Malaga, e Cadice, fi rileva aver dato fondo nel primo 6z3. tra' quali 317. nazionali: nel fecondo 961. comprefi 600. Spagnuoli, fenza contare 750. legni con vela latina, che fono ufeiti da quello Porto carichi di grano , liquori, e altri prodotti del Paefe . A Malaga vi fono entrati 847. battimenti si da guerra che mercantili, de' quali 1.00. nazionali, e in Cadice 1033. tra'quali in. Spagnuoli, e 11. Inglei predati.

Scrivono da quelV ultimo Porto , che vi era giunto il battimento Americano il Succeffo procedente da Marblehead carico di legno da coftru/.ione, e baccalari. Riferifce il Aio Capitano Giufeppe Barker, che fi era metto alla vela dal l udd. Porto il dì 13. dello feorfo dicembre, e che durante la fua navigazione avea ort'erva:© in diverfe volte 5. vele, ma che non avea potuto riconofeere di qual nazione foriero; che in quel Continente non vi era novità di forte veruna , e che la Squadra Iaglefe avea abbandonati i mari della Wuova-Yorck tre fettimane prima della fua partenza.

In confeguenza di quanto fu accennato è Irata formalmente riabilita la banca Nazionale detta di S. Carlo c di già In incominciate le fue fpcculazioni. Tutto quello Pubblico fpera ottimi fucceflì riguardo al commercio da quello llabilimento .

La Prammatica l'opra le campane, che attefo il continuo fùòno inquietavano la maggior parte della gente , non è ancora (lata (lampara; (i fa però offcrvarc con tutto il rigore .

Si dice che in confeguenza del Trattato coiichiuf > tra la nollra Corte , e la Porta Ottomanna , quanto primi fi metterà in viaggio da quella Capitale un Ambafciatore per andate a r,i«. iederc A Goflaiuyiopoli.

Bahcei.lona to. Gennajo.

Subito che ebbe notizia il Capitana Generale di quelli Provincia dell' Affaffinio e morte di un Corriere di Gabinetto di S. M. accaduta nella nette del dì 5. dicembre nel Regno d' Aragoni, S. E. offrì cento lire di quella moneta agli efecutori di Giullizia che averterò catturato qualunque reo di quello delitto , qual ricompenfa promette ancora a qualfivoglia contrabbandiere, e difertore , oltre il perdono. Prefentemente è (lato pubblicato un Bando per ordine della M. S. in cui vengono promette mille pezze di ricompenfa a chi denunzierà i rei della morte del fudderto Corriere , e 1' impunità, quando non fu il reo principale , a condizione però , che debbano fomminiflrare lumi, o mezzi che facilitinola prova , o almeno la iemiprova del delitto , e del fuo autore .

FRANCIA
Parigi 18. Gennajo.

Gli articoli che vanno in giro nelle converfazioni concernenti le condizioni deila pace fono troppo vantaggiofi a quello Regno per prellsrvi a£folutamente fede, lì' certo che noi abbiamo fatto un Trattato onorevole , ma ci colla dei facriSzj. Si pretende ettere Hata metta una gran fomma fulla bilancia. Quel che più foiprende è , che gli Olandcfi non fono comprefi che ncll' àrmiftizio; è vero che la loro condotta non meritava che noi riuniffimo i loro intere!!! ai nollri. Si crede nonottante che i medefimi non fi allontaneranno dalla nollra unione dante la loro attuale pofizione rapporto ad alcune Potenze del Continente .

Quantunque la Porta Ottomanna nel dì 14. dello feorfo pi-cndette la rifoluzione di tutto accordare alla Ruffia piuttolto che di entrare in una guerra , il dicui efiro potette diventare fanello per quell' Impero; enntutrocic non pare che i Dominj Turchi lìann fuori d' o*ni pericolo . Il Conte di Verg.?nnes in uno degli ultimi Ccnfigli lelT< una Memoria fopra la necefsità di af fiftere quelli Potenza . Si tratta <li mari' darle anche dei Finanzieri per tegola re k percezione delle rendite in quell

Stati.

Staci. Si crede che il Marchefe di Conflans farà uno degli Unziali che pjtferà a Coflantinopoli per flabilirvi la difciplina nelle truppe. Di molti meli a quella parte vi è una con ifpondenza diretta tra il noflro Miniftro degli atfari clk-ri, c il Gran Vilir . A tal' effetto era (lato mandato in quella Capitale un Interpetrc, il quale nelli (coni giorni fi rimette in viaggio per ritornare a dar conro al Divano dell' efico di fua commilfione .

Il Real Delfino efìendo ornai slattaco, la fua Nutrice parte dalla Corte carica delle Reali munificenze , e la Provincia del Delfìnatj fodiifarta oltremodo dalle premure cUe la medefima fi è dati per la R. A. S., le ha fatto un dono di jo. mila franchi . iiifa li è refa benaiFctca a tutta la Corte per la fua fempiicità, per il fuo candore » e per la fua riconofeenza .

S. A< R. il Fratello del Re trovali incomodato per un tumore che gli è venuto nella region lombare: e flato aperro, e dopo tale operazione Uà molto meglio.

Regna una curiofa conte-fa fra i Commedianti ordinar) Francefi del Re, « il Curato della Parrocchia di San Sulpizio . Co (toro fono orribilmente inquietati dal fuono delle campane di quella Parrocchia; poiché mentre fuonano, lo flrcpito che cfTe fanno per la gran vicinanza fa un effetto tale, che non fi fentono declamare. Ora è da ofl'ervarfi che fuonano le fole piccole campane: fi giudichi poi come anderà la faccenda, allorché faranno fuonabili le grotte campane del fecondo campanile, che non è ancora compito , e come quello piccolo accompagnamento obbligato fia per divertire gli fpertatori . EJIratto JC una lettera di De/ìau in data del 4. novembre. „ A libiamo tutto il motivo d' cfser

t~\ maravigliati del cambiamento feguito negli fpiriti dal principio della prelente guerra. Quello Stato, in cui fi trovavano un tempo dei Puritani tanto Entufiaflici , e tanto Fanatici, ammette una Tolleranza non conofeiuta in tutti gli altri Paefi Protcftanti. Ciò appunto rilevar poliamo dal

la ceremonla ofservafa nel dar fenditura al Cav. de Y E pi ne Alfiere della Fregata Francefe 1* Amazzone . La funebre procefsione feguì venerdì feorfo fui mezzo giorno coli' ordine feguente.,, Una Compagnia di faldati di marina coli' armi rivolte, con tamburi coperti marciava procefsionalmente innanzi al convoglio . Seguiva un Sacerdote , che portava un Crocifìfso d' argento immediatamente dopo il corpo foftenuto da quattro foldati di marina, e la coltre che copriva era retta da lei Ufìziali avenci nelP altra mano una torcia accefa. Due Sacerdoti, uno dei quali con cotta, recitavano 1' Uii/.io dei Morti, ed aveano pure una torcia accefa: dopo venivano S. E. il Signor Marchefedi Waudreuil, fua Onorificenza il Luogotenente Governatore, l' Onorabile Configlio, il Reverendo Clero, il Corpo dei Seleéimcn ( uomini fcelti ), c molti dei più rifpetcabili Perfonaggi della Città accompagnati dagli Ufiziali dello Stato Maggiore , oda altri del Reggimento di quella Città, il tutto feortato da buon numero di Ufiziali Francefi. Nel giungere al luogo della fepoltura il corpo fu deporto lotto la Chiefa, e i foldati di marina fecero tre fcariche di molchettcria. Solennifiima fu la ceremonia , e dette un nuovo contraflegno della cordialità, della fimpatia , edell' amicizia, che regnano fra i Cittadini , ed i -Sudditi delle Nazioni confederate di Francia , e d' America . „ GRAN-BRETTAGNA Londra 24. Gennajo. Nel dì ai. del corrente verfo il meTzo giorno il Sig. Potter uno dei Corrieri di Gabinetto arrivò in Città con Difpacci del Sig. Fitzherberr Miniftro Plenipotenziario del Re a Parigi , di dove era partito la fera d':l dì i3. in compagnia del Sig. Ofwald, die ha trattata la pace coli America Unita. Quello Signore giunfe 1' ifteflb giorno a 4. ce, ma per rimanere qui folamente oer breve tempo, e ritornar p>feia in Francia. Alla loro partenza gli Articoli Preliminari non erano flati fiffac ; non fi dubitava però eh? lo farebbero flati in breve, p?r elTere aggiuftace le difficoltà. Quello avvito fu «, con

confermato il dì 11. da un altro efpreflii , die arrivò la fera molto tardi al Palazzo del Conte di SneKiurne. Finalmente jer fera alle p. il Lord Maire ricevè la fegnente lettera da Lord Gran*tham Segretario di Stato.

San Giacomo 13. Getmajo 17S3. alle 7. e mezzo della Jera .

M Y L o R n. » T TO la foddisfazione d'informarvi n. elTer giunto in quello momento un Corriere ftraordinario da Parigi con gli Articoli Preliminari tra la GranBrettagna, la Francia, e la Spagna, i qu.ili furono fottoferifti a Verfaglics il dì io. del corrente dal Sig. Fitzlierbert Miniftro Plenipotenziario di S. M., e dai Minirtri Plenipotenziari delle mentovate Corti. I Preliminari coti' Olanda non fono ancora firmati, ma è Hata convenuta una celTazione d'oftilità . V invio immediatamente avvifo di quello importante avvenimento, affinchè fra refo pubblico nella Cittì fenza perdita di tempo . Ho 1' onore di ellere . „ Gratitl:am .

Uno de' noftri pubblici fogli protetto dall' attuale Miniftero, dopo avere annunziato il fuo eftenfore , che aveafempre predetto 1' efito felice delle negoziazioni di pace, lino dal momento che effe erano ftate incominciate , Soggiunge „ Noi non portiamo •terminare qucfto paragrafo fenza fare i più grandi elogj del Miniftro , a <?ui la noftra Patria deve tante obbligazioni , attefa la fua abilità, e fhvic?7.\ per por fine all' efFufione ulteriore del fangue dell' uman genere , è ciò più particolarmente ancora in un' epoca in cui per mezzo de' luoi grandi sforzi, « il fuo amore per il Re , e la fua Patria avea la più bella occafione d'umiliare i nemici della Gran-Erettagn i. La fola umanità è fiata quella che lo ha-indotto alla pace; noi oliamo aflicurare che quefta è onorevole . Cerrimente du/ique fe l'Inghilterra ha mai potuto vantarfi d' un uomo del popolo Lord Shelburne è quefti; imperciocché Ella è di nuovo la medefima , e 1' Irlanda , e la Scozia debbono ora eller ciicofpette nelle loro pretenfioni.

Il tempo e' informerà fe i Membri del Parlamento , ai quali gli Articoli Preliminari faranno in breve comunicati, almeno dopo le refpettive ratifiche , faranno i medefimi elogi »W» condotta del primo Miniftro . Frattanto non fembra che la vicina conclusone della pace abbia refo Lord Shelburne meno condefeendenre riguardo agi' Irlandesi fuoi compatriota , e le prime feflioni dei Comuni fi fono raggirate in parte a dar loro un' intiera lbddiffazione. Si sà che e (fi guidati dal celebre oratore Flood aveano inoltrata molta diffidenza fopra una derilione, che il Conte di Mansfield avea data nel Tribunale del Banco del Re in un appello d' Irlanda . Riguardando la conluetudine di fottomettere i Tribunali di quel Regno a quelli della Gran-Brettagna , come un contralR-gno evidente di dipendenza , erìgevano , che il Parlamento Britannico riconofctlle 1- Indipendenza Irlandefe per mezzo d' un atro efprelTo, e poficivo . L' affare era Staro rimelTo -dalla Camera de' Comuni fin dopo le vacanze di Natale, e fidato per il dì it. di gennajo. I Membri efTendo!i occupati in quel gio«no in altri oggetti , affettarono fino alle 4. pomeridiane 1' arrivo del Sig, Townshcnd Segretario di Srato: egli dichiarò che >era pronto a di letifere un tale affare , ma non vedendo al loro luogo molti di quelli che vi erano intere)!..ti , propofe di adunarli il giorno fulfeguente . All' ora prefitta il fuddetto Scg-etaiio dilTe „ Che 1' affare concernente 1 Irlanda , che metteva davanti la Camera , quantunque d' una natura molto feria, non efìgeva fecondo la fua opinione gran difcufìloni, e quanto meno ie ne farebbero, farebbe ftato alTai meglio; quindi fece la propoli zio ne, che dovevano allontanarli rutti i fol'petti dal Popolo d' Irlanda, e abolire ogni awtotità giudiciaria , e legislativa fopra quel Regno , particolarmente gli appelli de' Tribunali d' Irlanda a quelli della Gran-Brettagna „ . Dopo alcuni dihjrtimenti degli antiminifterinli una tal p- poiizione pnfsò fenza opp lizione.

In figuito iii una tal risoluzione interelTante . un elprcuo , ch« ne allettava.

firva l1 elìto, partì immediatamente per Dublino , dove fi fa che fi faranno dimoftiaìtioni d' un' allegria ftraordina•ria alla notizia d' un atto capace a difTipare tutte le inquietudini , che.hanno agirata per così lungo tempo la nazione Irlan defe

Se forprendc'che l'antico partito del -Marohefe di Rockinghan fiafi dimoftrato molto oppofto a quello del Conte di -Shelborne per foddisfure le brame degl' Irlandefi, ognuno rimane più maravigliato di vedere queft' ifteffo partito , che fa profefiione del principi della più pura opposizione , ila contrario alla riforma parlamentaria , quale l'attuai Miniftero fembra difpofto accordare alla nazione. Il Conte dì Surrey >avcndo proporrà ferì nella Camera de' «Corfmni una fupplica del Borgo di Launcefton tendente a lagnarti degli attentati fatti ai diritti degli ■ Elettori , il Sig. Burke s' aliò, e fi •■ elpreffe con grandeardore contro le differenti fiipr plichc per-la riforma della coftituzione . ,, Quella Coftituzione , diflc egli , è ftata nel corti» di varj • fecoli un oggetto d' ammira/ione per tutte le p*tti del Mondo. Il Miniftro, o qualunque altra perfona , che ardirà mettervi una mano profana, confideri dunque le confeguenze della tua imprefa! Non "venga davanti quella Camera con dei ■progetti di riforma , crudi, e indigefti-'. -La vera cauta de' noftri mali attuali -non <onfi(te ove li fuppone !„ Dopo un tal difeorfo pare che 1 Miniftri debbano appettarti una forte oppolizione fe hanno realmente difegno d' effettuare la riforma di cui fi tratta , poiché è certo che in quella occafione per mez20 d' una rivoluzione delle più ftraordinarie.e che fcuoprira appieno la fin-cerità delle mire politiche, il partito 'diNorthfi unirà a quello dei Sigg. Fox, e Burke per fare fvanire i-progetti del Conte di Shelburne, e de'fuoi partigiani . Da ciò facilmente fi rileva che le fufTeguenri radunanze del Parlamento faranno molto rumorofe , e ftrepitofe .

Il Vafccllo del Re 1' Adamante di co. cannoni è giunto a Plimouth procedente da Charleftown con alcuni battimenti fotto lafua feotta, a bordo de'

quali ili trovano varie "famiglie realiIte , che laleiarono la Cittì, allorché fu abbandonata dalle truppe del Re. Il Generale Leslie conia lua famiglia era partito per la Nuova Yorck alcuni giorni prima che 1' Adamanti; lì metterle alla vela , lochè fu il dì 14. dello feorfo dicembre. La maggior patte degli abitanti attaccati alla GranBrettagna fi fono ritiraci alla Giammaica , dove fono fiati condotti fopra varj battimenti da trafporto, fotto la feorta della Fregata la Volpe . Il rimanente della Guarnigione flava jnv barcandofi nel fuddetto giorno per effcr trafportata nell' Indie Occidentali, e fi crede che quella Piazza farà fiat* in potere degli Americani prima dei dì 20. dell' ifteffo mefe-.

PAESI-BASSI. Haya 31. Gennajo. I Deputati dell' AtTemblea delti Srati della noftra Provincia, che erano andati alle loro abitazioni per domandare le iftruzioni dai laro committenti relativamente all' accomodamento, ritornarono feri in quella refidenza, é oggi è partito con Difpacci alia volta di ■Parigi un Corriere ffraoidinario . Qualunque polla ell'er 1' eiito delle negoziazioni attuali , le quali influii anno fenra dubbio fui fiftema che la nazione Olandefe adotterà per 1' avvenire, è certo che gli ftabilimenti della Repubblica che la Francia ha riprefi all' Inghilterra non cagioneranno alcuna difficoltà a norma della dichiarazione efpreffa, che il Conte di Vergennes ha rimeria per ordine del fuo Sovrano ai Miniftri delli Srati Generali concepita nei feguenti termini . '„ I L fottoferirto Miniftro, e Segrc• « tario di Stato per gli affari efte, ha meflb fotto gli occhi del Re la Memoria che S. II. il Sig. di Berkenrode Ambafciatore delle LL. AA. Pl\ Bli Stati Generali , e il Sig di Brantfen loro Miniftro Plenipotenziario, han>no avuto ordine di prefentare per pregare' S. M. di volere promettere ad effi la reftiru7Ìone delle Colonie della Repubblica , che Inno Irate prefe' dall' armi della Francia fopra il nemico coV mune. Il Re fempre difpofto a dare

ali»

■sìleLL. AA. PP. delle riprove del fuo collante, e fiacero interelfe, non efita punro a farle afficurare che S. M. nel riprendere (òpra il nemico comune diverfe Colonie che avea conquidiate l'opra la Repubblica, ha avuto principalmente in mira di rifparmiarle i facrifizj che avrebbe potuto efTeie nel caio di fare per ricuperarle alla pace; mai la fuddetea M. S. non fi è proporla di fare entrare quelle Colonie nelia bilancia delle reftitu?.ioni, e delle ricompenlè ché potrebbe offrire all' Ingilterra . Il Re dichiara dunque che la f'ua collante intenzione è di rendere alla Repubblica quelle Colonie che potranno trovarfi nelle fue mani, allorché la conclusone della pace generale permetterà alla M. S. di dare alle LL. A A. ti. quello nuovo contralTegno del fuo affetto . „

Verfaglies ». Dicembre

Il Sig. di Thulemeyer Inviato ftraordinario di S. M. il Re di Prullìa conferì il di 27. con varj Membri del Governo , quindi rilucile alli Stati d' Ghianda la riipofra del Re fuo Sovrano alla Lettera che le LL. NN, e CG. PP, gli a verno fcritta , relativamente al rifiuto che la Reggenza di Cleves ha fatto , di arredare i tre principali motori del tumulto popolare del dì 6. delio fcorlb dicembre. Detta rilpofta contiene in fo danza quanro fegue . ,, Che

M. approva la condotta della fua Reggenza, tantopiù che varie richiede fatte dal Re alli Stari in cali limili, non hanno avuto alcun effetto ; e che 1' ordine equedre avendo ricufaro di ac«onfentire alle doglianze fatte al Re, ciò fembrava efière puramente un affare di partito; che la M. S. effendo molto interelTara alla confervazione della coIHtuzione attuale della Repubblica , e non potendo efiere indifferente ai paflì della Provincia d' Olanda per diminuire i diritti, e le prerogative dello Statolder , effa fperava che gli Stati Generali vi rimedierebbero ec. GERMANIA

Vienna 3. Fcbbrajo. Jeri feda della Purificazione col fai ito nobile feguiro del Cardinale Arcivefetvo, Cariche di Corte, Cianaber

laniec. S. M. Imperiale accompagna» dal Reale Arciduca Maffimiliano affidò nella gran Capella di Corte al pubblico fervici* di Chiefi, e quindi nel fuo appartamento intervenne la Nobiltà, Minidri ce., che li trattennero fino all' ora del pranzo .

Martedì feorfo il fuddetto Sereniamo Arciduca Gran-Maeftro lì portò a vilitare diverfi Spedali di quella Dominante, ne' quali con una mirabile clemenza fi degnò di interrogare gì* Infermi intorno al loro trattamento , e volle per fino guftarc il paae , che fi fa per ufo de' detti Spedali .

Nella feorfa fettirnana giunie qui da Parigi un Corriere con Difpacci della fua Corte per qucfto Ambafciatore Barone de Breteuil, i quali portavano il lieto avvilo che nel dì io- del caduto erano dati fottoferitti dai refpcrcivi Minidri Plenipotenziari gli Articoli della pace tra le Potenze belligeranti. 11 predetto Ambafciatore fi portò fubito a darne parte alla M. S., quindi al Minidro di Spagna, e poi a quello d' Inghilterra, e nel tempo ftefTo invitò quedi due ultimi a pranzo in fua cafa, unitamente ad altri Minidri Efteri , e Nobiltà del paefe . Quefta fera pai il prelodato Ambafciatore di Francia darà gran feda di ballo, e cena .

In fequela di quasto abbiamo altre volte accennato , fi alTicura che dopo domani il R.ArciJuci Maffimiliano partirà per fare il divifato giro in Italia , e che S. M. Imp. ila tèmpre in determinazione di fare altrettanto ai primi del proffimo marzo . Egli è quali certo che prefentemente più non fi parla del giro gii detto per l* Ungheria , poiché fi afficura che il fofpetto di guerra con la Porta lìa quali dileguato giaccliè la Corredi Pietroburgo ha ricevute foddisfaciente rifpofte alle domande fatte al Divano . Infatti prima di tali determinazioni non vi è dubVio che in Codantinopoli non regnaile.10 dei fofpetti di rottura , poiché fappiamo dalle ultime lettere di Triedre , che il numero degli abiranri li aumentava colà di giorno in giorno , giacché molte famiglie d' Ebrei i più beneftanti avevano abbandonato V Impero Otto

ntanao,

« 이전계속 »