페이지 이미지
PDF

marino, e che 1* impulfo ad una tal migrazione erano ilari , gì' incendi, 1 tumulti, e fopratutto la guerra, che lì dicevi dover ben torto inlòrgcre tri la Ruflìa , e la Parta .

A richieda del Governatore della Cittì d' Erfut , il Sig de Weiffenhorn Profeffore di quell' Accademia ha 1' anno fcorfo fatte delle pubbliche lezioni dialettico-mediche alle femmine maritate l'opra il regolato contegno, a cui fono in cffcienza obbligate tanto per il bene di erte medelinie, quanto per quello della loro prole durante il tempo della geftazione , fin dopo il puerperio . Sul principio il numero delle femmine afcoltanti era , come può figurarli , fcarfiffimo, poi andò di mano in mano crefeendo; ed in queft' anno è affai aumentato, onde è uno fpettacolo molto gradevole il vedere all' ora del Collegio riempire la Sala dell' Uditorio di donne , che vengono per iftruirfi dei doveri filici di una buona madre . Quella è una Cattedra , che deve molto inrereffare 1' umanità, e che fèmbra degna di effere introdotta in tutte le Untverfità .

TURCHIA
Costantinopoli O. Gennajo.

Il Divano ha ricevuto dai MiniUri di Rurth , e d' Auftria due Memorie molto efprefljve , e pgcflò a poco del medelimo tenore. In effe viene dichiarato, che la Porta in avvenire non dovrà più mcfcolarfi negli affari dei Tartari, violare i privilegi della Vallacela, e della Moldavia, nè opporli alla libera navigazione tanto del Mar Nero , che dell' Arcipelago . Quelle Memorie , che 100. mil 1 uomini, e una Squadra di linea pronta a Kerfon poffono fo (tenere;, imbarazzano S. A. ci fuoi Miniftvi, e per quanto fi fenre non vi è ilara dir» alcuni rifpofta .

Qui li pretende che Bahti-Gueray fi trovi Tempre a Karalfu <con i principali Tartari del fuo partito, che non fi fia ancora fottomefio a Sahini-Gueray fuo fratello, eche un gran numero'di Turchi di diflinzione della Natòlia (iano andati ad unirli al medelinw, II popolo di quella Capitale vor

,_ . , • .•"L \• '• ■ -'" '"

rebbe che anche il Governo-fi diciii**' raffe in fuo favore, ma il Divano , il di cui fi Ilenia attuale tende a con fervore la pace , per non edere in flato di far la guerra, fembra aver dilegno di abbandonarlo .

ITALIA
Milano »q. Gennajo.

La Corte ha prefo nel di 31. dello fcorlb il lutto per giorni io. per la morte di S. A. S'. la Principeffa Maria Carlotta di Sardegna già i'poi'a del Principe Antonio di SafTbnia.

La febbre continua turtavii a tenere imeomodato con qualche pericolo 1' Eminentiflimo nollro Cardinale Arcivefeovo. ,

Un fattoveramentc tragico ha meFfo in rumore tutta q.iefta Capiraie. Sabato notte fu trovato nella pubblica ftrada un bullo di un giovane recifo dalle bracia , e dalle gambe, e della parte fupcriore della tella fino a mezza bocca, la quale era aperta in mezzo • Furono praticate tutte le diligenze poffibili per feoprire il reo, che certamente fi vuole effe re flato 1' uccifore per derubarlo . Sono Hate carcerate molte perfone, ma fi crede che il delinquente fia un fenfale di vini. Finora non fi fono però trovate le membra recife le quali fi credono tuttavia nafcoflc .

Bologna Ix. Febbrajo.

Si afficura che fra due giorni al più fia per giungere in quella Città il R. Arciduca Maffimiliano.Sono ftatifpeditl a tal' effetto tre Bucintori a Meftre in fervizio del R. Perfonaggio fino al Ponte di Lago-Scuro, di dove feguiterà con la polla il fuo viaggio.

E' qui per trattenerli ancora qualche tempo il famofo Sig- Batiftino Turinele Pettinatore celebre da Donnea inventore di mode, e che porticele l'arte di accomodare un' accoijciasura da reità in varie guife, anche a quei fogeetri, che per qualunque caufa mancafféro di capelli . Una tale invenzione febbene polla in pratica ovunque è propria affolutamente del predetto Friiorc, che fa diverli lavori col filo di ferro per il t'addetto effetto . Quelli Ano di più prezzi, e di varie idee, onde chi ne vuol profittare fa noto, òhe egli abita a S. Stefano in cafa Peotti al piano terreno , e prega, che V indirizzo fia prefo verfo la fua perlina , e non per feconda mano, all' effetto, che nulla rcfti falfificato, onde pollino gli avventori reftar contenti, é foddisfatti.

[graphic]
[graphic]

Scrivono da Roma che finalmcnre era (lato rifoluto d' abbandonare i lavori delle Paludi Pontine, poiché la maggior parte dei terreni che erano flati alciugati, fono rimarli di nuovo inondati dall' acqua .

Corre voce che uno dei primi Principi d' Italia abbia domandata al S. Padre la foppreffion'e di tfS. Conventi ne' fuoi Etati.

Livorno ii. Febbrajo.

I noflri Reali Sovrani, e Arcidnchi, continovano la loro dimora in perfetto flato di falute in quella Città , ed egni giorno vanno ofTervando tutteciò che per la parte di mare, e per terra vi è da goderli , onorando tutte le fere quello nuòvo Teatro, che lunedì era vagamente illuminato , con numerofo concorlb di popolo , e meritò 1' infero gradimento delle RR. AA. LL. Si degnarono quindi in due altre fere d' intervenire a due felle di ballo, che furono dare nelle flanze del Palazzo di quello Pubblico ,' che erano parimente molto bene idórnaté con gran numero di decenti mafehere .

La R. A. S. unitamente agli Arcidu£hi è Irato ancora a vifitare lo Spedale di S. Antonio Abate , ed infieme la nuova Spezieria non mai da efTo veduta, la quale sì per Y eleganza, che per la proprietà, e ultima pulizia, ha meritata 1' apptdvazióne Sovrana , nè può negarli c^e-il Padre Falirfst Priore non contribnifea colla fua vigilanza al buon ordine ii detto Spedale .

Roma 8. Febbrajo.
Refìi fidato per il dì 17. del cor-

rente mefe il Conciftoro Segreto per le Chiefe vacanti , e per chiudere ed 3prrre la bocca all' Eminentili. Card. D. Giufeppe Capece Zurlo, e dargli il titolo del Cardinalato .

Sua MaelU Critlianiffima ha trafmefle all' Eminentifsimo Cardinale de Bernis fuo Miniftro Plenipotenziario a quella Corte due fermezze di grofsi brillanti, con i ritratti, in una della Maeilà Sua, e nel)' altra della Regina, ed un goliè di limili grofsi brillanti col ritratto in mezzo del Real Delfino, per doverli in fuo Real Nome dare all' Eccellcntifsima Sig. Contefsa D. Collanza Brafchi Oneili Nipote di S. S., che ha predata la fua afliflenza a* lavori delle biancherie, e merletti delle fafeie rrafmefle a quella Corre.

Avendoli Sig. Annibale Nelli compito 1' acqualo in Sicilia di tutto il

frano ordinatoli dalla S. S. in fervizio i quefl'Annona Fri'.mentaria giàdaeffo tutto imbarcato per il Porro di Civitavecchia, mercoledì fi rettimi in quella Dominante.

Gli Arcadi in feguito della loro lodevole coftumanza di deftinare ogni primo giovedì del mefe a quei loggetti , che volefTero anche nelle Profè dar faggio del loro talento, tennero il dì 6. del corrente la folita generale adunanza . In efla il Sig. Abate la Bai the Segretario di Legazione in Roma del Sereniamo Elettor Palatino Duca di Baviera , e Agente dell' A. S. prellò la S. Sede della Nuova-Lingua dell' órdine di Malta eretta ne' fuoi Stati, fece guftare alla numerofa e fcelta udienza un fuo ingegnofo e dotto ragionamento fulle rapprefentan7< Teatrali , invefligando le cagioni, onde la Poefia Drammatica de' Greci fia fiata fuperiore a quella de' Latini . Quindi moki altri valorofi Arcadi recitarono varie egregie Canzoni , e Sonetti con giufla lode , e plaufo didimo.

[ocr errors]
[ocr errors][graphic][ocr errors]

FRANCIA

Parigi 4. Febbraio. "T El fupplemento della GazJ^^^! zetta della Corte di queft' I ^^^J °JJg' > fono Itati pubblica1 ti gli Articoli Preliminari

^ di Pace tra il Re noftro Sovrano, e S. Al. Britannica, firmati a Vcrfaglies il dì 20. gennajo 1783., e fono del feguente tenore .

In Nome Della SS. Trinità*.

IL Re Criftianiftìmo , e Sua Maeftà il Re della Gran-Brettagna, animati da un egual de lui Lt io di far celiare le calamità d' nna guerra Jeftruttiva, e di riftabilire tra elfi V unione, e la buona armonia, così neceflaria per il bene dell' umanità in generale, che per quello dei loro Regni, Stati, c fticVditi relpettivi , lutino nominati per queft' effetto , cioè per parte di S. M. Criftianifììmi il Sig. Carlo Gravìer Conte di Vergennes, Conftgliere ecce. ec., avendo il Dipartimento degli affari efteti; e per parte di 5. M. Britannica il Sig. Allvyne Fitzherbert Miniftro Plenipotenziario della fuddetta Maeftà il Re della Gian-Brettagna , i quali dopo elTerlì comunicati i loro pieni poteri in buona forma , Iranno convenuto dei Tegnenti Articoli Preliminari.

I Subito che i Preliminari faranno firmati , e ratificati, farà riftabilita un' amicizia fincera tra S. M. Criftianidima , e S. AI. Britannica , i loro Regni, Stati, e fudditi per mare , e per terra in tutte le parti del mondo: faranno inviati degli ordini alle Armate, e Squadre, come anche ai fudditi dèlie due Potenze, di fax celiare qualun

que oftilità.e di vivere nella più perfetta unione, col dimenticarti del pa£ fato, di cui i loro Sovrani danno ad elfi il comando, e 1' elémpio, e per 1* efecuzione di quefto articolo faranno dati da una parte, e dall' altra dei pa£faporti di mare ai Vafcelli che verranno fpedici per portarne la notizia nelli Stabilimenti delle dette Potenze.

II. S. M. il Re della Gran-Brettagna conferverà la proprietà dell' libi* di Terra-Nu©va , e delle Ifole Adiacenti nella medesima maniera che il rutto le fu ceduto per mezzo dell' Articolo XIII. del Trattato d' Utrecht, falvo le eccezioni che faranno ftipulace nell' Articolo V. del prefente Trattato.

III. S. M. il Re di Francia per pie* venire le querele che hanno avuto luogo tra le due Nazioni Francefe, e Inghefe rinunzia al diritto di pefea, che le appartiene in virtù dell' ifteflò Ar* ticolo del Trattato d' Utrecht dal Capo Buona^Vifta fino al Capo S. Giovanni» iituato fopia la Colta Orientale di Terra-Nuova al grado 50. di latitudine del Nord ; per mezzo di che la pefea Francefe incomincerà al detto Capo S. Giovanni, patterà per il Nord, e difeendendo per la Cofta Occidentale dell^ Ifola di Terra-Nuova; avrà per limiti il luogo detto Capo-Raya Iituato al grado 47., e minuti 50. di latitudine.

IV. I Pcfcatori Francefi goderanno" della pefea che viene -loro aflegnara per mezzo dell' Articolo precedente, come hanno diritto di goderne in virtè del Trattato d' Utrecht. '■

V. S. M. britannica cederà afloUltamente a S. M. Ciiftianiftìma l'Ifole di S. Pietro, e .Miquelon. .

VT Ri

VI. Riguardo al diritto di pelea nel Colto diS. Lorenzo, i Francefi continueranno a goderne conforme all'Articolo V. del Trattato di Parigi.

VII. Il Re della Gran-Brettagna reftituirà alla Francia l'Ifo'a di S. Lucia , e le garantirà, e cederà quella di Tobigo.

vili. Il Re Criftianidìmo reftituirà alla Gran-Brettagna le tibie della Crenada , e delle Grenadine, S. Vincenzo , la Domenica , S. Cnftofano, Nevis, e Mónferrat; e le Piazze di queir Itole conquidane dalle armi della Francia , e dello. Gran-Brettagna, faranno reftituite in quel medelimo ftato in cui erano prima delle refpettive conquitte: be/iintefo che un termine di 18. meli da principiare dopola ratifica del Trattato definitivo farà accordato ai refpettivi fudditi delle Corone delia Francia,e della Gran-Brettagna, che fi fodero ftabiliti in dette Itole, ed altri contorni che faranno redimiti per il Trattato definitivo , all' effetto di vendere i loro beni, pagare i debiti, trafportare le fodanze, e paitirfene lenza edere moleftati per motivo di Religione, oper qualunque altro che potelle ellervi, a, riferva dei debiti, o procetfi criminali.

IX. Il Re della Gran-Brettagna cederà , e garantirà per parte fua a S. M. Criltianiìjimi la Riviera del Senegal, e fu e dependenze, unitamente ai Forti di S. Luigi , Podor , Galani, Arguin, e Porendick ; S. M. Britannica reftituirà ancora 1* Ifola di Corea , la quale farà confegnata in quello ftato in cui li trovava , allor quando le armi Britanniche fe ne impadronirono.

X. Il Re Criftianilfimo garantir! dal canto tuo a S. M. Britannica il poffeflb del Forte James, e della Riviera di Cambia.

Xf. Per prevenire ogni difcufilone in quella par:: di rmndo, le due Corri converranno (la p:r mezzo del Tratto definitivi, fh per in atto feparato intorno ai limiti ''a fidarli per i loro refpettivi poffclìi. lì commercio della gomma fi tarà in avvenire in quella guila che lo ficevano le nazioni Franeefe, e Inglefe prima dell' anno 1755-.

XII. Per quello che rimane intorno alle Cotte dell' Africa, i fudditi

delle due Potenze continueranno a frequentarle fecondo 1' ufo che hi avuto luogo fino al prelente.

XIII. Il Re della Gran-Brettagna reftituirà a S. M. Criftianiflina tutti gli ftabilimenti che gli appartenevano al principio della preiente guerra fopra la cotta d' Ori:a , e a Bengala, con la libertà di circondare Chand^rnagor con un Fodb per lo fcolo delle acque; e S. M. Britannica s* incarica di prendere quelle mifure che faranno in tuo potere per adicurare ai fudJiti della Francia, tanto in quetta parte dell' Indie , come fopra le Cofte d' Orixa, del CoromanJel, e del Malabar, un commercio ficuro, libero, e indipendente, come lo faceva 1' antica (impiglila Francefe dell' Indie Orientali, o quello fole intraprelb indivi lualmente o in tutto il corpo d?lla Compagnia .

XIV. Pondichery farà egualmente redimito, e garantito alla Francia, come pure Karikal , e M. Britannica procurerà per fervire di contorna a Pondichery i due Diftretti di ValanoiK , e di Bahour; e a Karikal, i quattro Magiìit che gli confinano.-'

XV. La Francia rienrrevi in poffefo di Mah-*, come pure del fuo ftabilimento in Surar, e i Francefi faranno il loro commercio in quetta parte dell' Indie, in conformirà dei principi ftabiliti nell' Articolo XIII. del preiente Trattato .

XVI. Nel calo che la Francia abbia degli Alleati nell' Indie, qucfti fono invirati inlieme con quelli della GranBrettagna ad accedere alla picfente pace , e a tale effetto farà accordato loro , cominciando dal giorno che verrà fatta la prefente propofizione, un termine di'quattro mefi per deciderti, e in cafo di rifiuto le LL. MM. Criftianidima , e Britannica convengono di non preftare ad elfi alcuna a dì ile n za diretta , o indiretta contro le podeflloni- Francefi , o Britanniche , o contro gli antichi Stabilimenti dei loro refpettivi Alleati , e le prof ne MM. LL. offriranno i refpettivi buoni ufficj per un accomodamento tra i medefimi .

XVII. Il Re della Gran-Brettagna volendo dare a S. M. CrifHanitfima un» finccra piova di riconciliazione, ed ami..

ciztsy

cizia, e cofltt4,orjire a rendere durevole la pace .vicina ad clTsre riftabilita . confentirà ad annullare, e ibpprimere tutti gli Articoli relativi a Donkerken, cominciando dal Trattato di pace conchiufo a Utrecht nel 1713 inclufive, fino al prefente giorno.

XVIII. Si rinnoveranno, e fi riconfermeranno per mezzo del Trattalo definitivo tutte quello convenzioni che hanno fufTìftito lino ad ora tra le ■due Alte Parti contraenti • ed alle quali non li farà derogato o per il fudd. Trattato , o per i prefenti Articoli Preliminari , e le due Corti nomineranno dei CommilTarj per agir di concerto intorno allo flato del commercio delle due Nazioni , affine di convenire dei «uovi regolamenti di traffico , fui fondamento d' una fcambievole convenienza . Le dette due Corti fideranno amichevolmente tta elle un termine competente per una firn ile opera.

XIX. Tutti i Pacf» , e Territori che potettero effere flati conquidati , o che lo fo/Tero in qualunque pai

• te di mondo per mezzo delle armi di S. Al. CriAianiffima, o di quelle di S. M. Britannica , e che non fono compre!! nei prefenti Articoli, faranno rellituiti fènzn difficoltà, e fenza ergere ricompenfa .

XX. Siccome è necefTariod'aflegnare un' epoca riffa per le reftituzioni,td evacuazioni da farli da ciascheduna dell'Alte Parti continenti, è rimarlo convenuto, che il Re della Gran-Brettagna farà evacuare le Ilòle di S. fietro, e Miquelon, tre mefi dopo la ratifica del Trattato definitivo , o più prefto le è poffibile: S Lucia alle Antille , e Gorea nell' Affrica, 3. meli dopo la mirici del Trattato definitivo , o più prello fe farà poilibik-.

Il Re della Gran-Brettagna ritornerà dm il mente in .poTeflo allo fpiiarc di tre inefi dopo la ratifica del Trattato definitivo , 0 più prello fe è poffibile dell1 Ifolc della Grsnadi, dello Grenadine , S. Vincenzo, della Domenica , di S. Criftorano, di Nevi? , e di Monferrat.

La Francia farà mefla in pofleflb delle Città , e Stabilimenti che le fono refi nell' Indie Orientali , e dei

Territori che le fono ceduti per fervlre di circuito a Pondichery, e 1 Karikal, feimeli dopo la'ratifica del Trattato definitivo , o più pr"*-o fe farà poffibile v

La Francia rimetterà alla fine dell' iflefso tempo di fei meli le Città, e Territorj Ji cui le fu e armi fi faranno impofselsite fugl' Inglelì, o fui loro alleati nell' Indie Orientali ; in conferenza di che faranno inviaci gli ordini opportuni per ciafeuna delle Alte Parti contraenti con dei pafsapoiti reciprochi per quei Vafctlli che gli porteranno immediatamente dopo la ratifica del Trattato definitivo.

XXI. I Prigionieri refpettivamente fatti dalle armi di S. M. Criftianiffìma , e da quelle di S. M. Britannica tanto per terra che per -mare, faranno immediatamente, dopo la ratifica del Trattato definitivo , reciprocamente, e di buona fede reflituiri fenaa fpefe, e col pagare i debiti che avranno contratti nella loro prigionia, e ciafeuna Corona falderà le anticipazioni che faranno fiate fatte per la fuflìilenza , e mantenimento dei fuoi prigionieri dal Sovrano del Paefe in cui faranno flati detenuti, conforme alle lille, e note autentiche, che faranno fomminiiìrate da uni parte, e dall' altra .

XXII. Per prevenire tutti i motiri di doglianza , e di contefa che potrebbero nafeere in occafione delle prede che follerò fatte in mare dopo la firma dei Preliminari, è flato convenuto reciprocamente , che i Vafcelli , ed effetti che potettero efTer prelì nella Manica , e nei mari del Nord dopa lo fpa/io di 11. giorni, da incominciare dopo la ratifica dei prefenri articoli faranno da una parte, e 1' altra rellituiti; che il termine farà d' un me fi dalla Manica ai mari del Nord fina all' Ifolc Canarie inclufive, ottìa noli' Oceano, o nel Mediterraneo; di due mt.fi dille dette L'ole Canarie lino alla linea Equinoziale, oliq atore , e timimente di 5. meli in tutti gli altri luoghi del Mokùo fenza alcuha ecce.-une, nè altra diflinzione particolare di tempi, e di luoghi.

XXIII. Le ratifiche dei prefenti Articoli Preliminari faranno fpedite in

. buona

« 이전계속 »