페이지 이미지
PDF
[graphic][subsumed][subsumed][ocr errors]
[graphic][subsumed][subsumed][subsumed]
[graphic][subsumed][subsumed][subsumed]

■caduta nella perfona del P. Czeruìemicz ,
applaudì fapendo che il detto Padre è
aliai accerto e caro alla Sovrana; ed
: aggiunte inoltre, che egli dal canto fuo
• avrebbe giovato e favorito la Compa-
.'gnia in tutto quel che da lui dipen-
ìlcffe , e ovunque folle ncceflarii 1' o-
pera fua. Qualche tempo avanti il pre-
rato Signore aveva fatto fapere a quei
Padri, che quanto prima farebbe loro
| fabbricata una Cala ProfcflTa in altra
4opportuna Città , dove li vivelTe di pu-
tirà limofìna fecondo le leggi del Sunto
loro Fondatore: che allora di nuovo
fu da elfo confermato a voce a tutti
quei Padri. Quindi in nome della So-
vrana egli intimò al novello P. Vicario
Generale di partire rollo alla volta di
Pietroburgo , affine di ollequiare S. M. I.
la quale avea da comunicargli a voce
alcune cofe . Immediatamente il P. Vi-
cario fi mefle in viaggio dopo avere e-
Ictto tur Provinciale il P. Kareu , fog-
\gtìtro'Tmai degno, e per fegretario Ge-
nerale il P. Lttpi.t, rimanendo intan-
to fofpefa la Congregazione Generale
fin dopo il fuo ritorno da Pietroburgo.
Fin qui il racconto concernente li nuo-
ra elezione. Aggiungo di più, che la
Compagnia colà fiorifee in modq tale ,
che molti fono quelli che domandano
di eflere ammetti, e nel riceverli fi u-
^ia ogni atteniione nella fcelta de' fog-
*gctti, di modo che per teftimonianza
del P. Maeftro de' Novizi , quei che
ora fi trovano nel Noviziato, vivono
con tanto fervore di fpirito, e fi .avan-
zano tanto nella virtù, che molto fi
aflomig'.iano agli anticl
primitiva Compagnia
ti gli altri Religiofi più an/iani fi.of-
ferva un ardente ftudio dell' ofiervan-
za Reìigiofa , dell' orazione, e della
fiducia in folo Dio . Di più per coman-
do Sovrano partirono col P. Vicario
Generale altri quattro fuoi Religiofi,
deftinati dall' Imperatrice a prefedere

[graphic]
[ocr errors][graphic]
[ocr errors][ocr errors]
[graphic][ocr errors][ocr errors]

PORTOGALLO

Lisbona Io. Dicembre .

NElla norre del dì 8. del corrente terminò di vivere Don Antonio Bolin di Noronha Conte d' Azambuja Tenente Generale degli Efercitidi S. M. Fedelifsima , Configliele di guerra, Governator Militare della Provincia d* Eftremadura , e Prefidentc del Configlio d' Azienda . Jeri poi fu rrafportato in una carro«a del Re con un' altra di rifpetto il di lui cadavere alla Chic-fa de' Padri Agoftiniani del Convento delle Grazie * Seguivano la medefima tre Reggimenti di cavalleria, e uno di artiglieria con 9. per/i di cannone, divertì Reggimenti d'Infanteria, che inft-guitod lchierarono Culla Piazza della Chiefa , ove fecero tre fcariche . Tutte le flrade erano ripiene di popolo dal fuo Palmizio fino alla fuddetta Chiefa. Alla funzione v' intervenne molta Nobiltà , e Ufizialità , e finì due ore dopo la mezza notte.

S. M. la Regina fi è compiaciuta conferire ima tal carica al Sig. Duca de Alafoc-ns per mc?70 d' una lettera che 1* iftefla Sovrana gli ha fcritta concepita ne' feguenri termini .

Onorato Duca de Alafocns Zio.

» T O la Regina vi mandomolri faluJ ti, come la perfona di cui fb maggiore flima . Per decreto , e avvifo di «Ji'efta (refTa data, mi è piaciuto nominarvi Generale unito alla mia Real perfbi»», incaricandovi del Governo dell' armi di quella Corte , c della Previn

cia dell' Eftremadura, ed è mia intenzione altresì di confervaivi ancora il Governo delle armi delle Fortezze , e Torri della marina della Coi te, Provincie , e fue dipendenze, affinchè efercitiate la voftra autorità i'opra tutta la Aia die fa giurisdizione. „

Dal Palazzo della Madonna delC Ajuto y. dicembre 1781.

Giunfe jeri in quello Porro un Pacbotto procedente dai Porti d' Inghilterra . Il medefimo ha recati a torco dei Dilpacci per quello Miniftro Britannico. Dalla premura , e follecitudine, che fi è oflèrvata r.ella fpedi2Ìone dei medefiini fi deduce , che gli (leffì conteneffero affari dell' ultima importanza.

Negli feorfi giorni arrivòpiriffwnte un legno' nazionale procedente dal Brafile, il quale ha recati al fuo bordo ri Inglefi prefi nell' Ifola del Fayal . Quefri fono il Capitano , il Mallro , e 10. marinari della Nave il Centauro di 74. cannoni , che fu predata nel dì 12. aprile dall' Ammiraglio Rodney ai Francefi . Effa fu mandata alla Giammaica .d'onde era partita per l'Inghilterra con il Convoglio di quel!* Ifola . I medefimi fono 1 avanzo di 680. uomini che formava 1' -equipaggio di detta Nave, In quale nel dì 24. fettembre perì in alto mare, effendofi falvati foltanto quelli infelici fopra 1* unica fua Scialuppa Allorché giunfero alla fuddetta Ifola contrafravano ogni momento con 1' onde , e coti la morte . La fame , il freddo , la fere , tutto cofpirava contro i medefimi , non -avendo a fetido che p ea porzione di

b!~

« 이전계속 »