페이지 이미지
PDF
[ocr errors][graphic][ocr errors]
[graphic]

ORTOGALLO

Lisbona <S. Maggio.

Egli feorlì giorni dette fondo nel Tago un battimento nazionale procedente dalle Azzurre , avendo a bordo 143. uomini prefi in quel 1* Ifola , quali depongono il feguante funefto avvenimento. „ V L Vafcello denominato il Princìpi J di Kauttitz comandato dal Capitano Odoardo di Lumam di Vienna fi mette alla vela dall' Indie Occidentali il dì 14. dicembre 1781. per Bordò. Nella notte de' 5. venendo i (. dello fcsrfo gennajo inforfe una tempefta cosi furiofa , che fi corfesil pericolo di perderci fopra li fcogli detti le Oflie Il giorno dopo continuò con maggior vigore la burrafea , trovandoci nelle fpiagge delle Bermude; nonoftante alla meglio fi profeguì la navigazione fino ai ai. dell iStmo mefe , allorché forprefi di nuovo da un orribile temporale > il battimento invertì fòpra le Code , e perirono miferamente 88. perfone , eflendofene falvate 143. Nel numero dei morti vi fono varj patteggieri ricchi, e di diftinzione, e fra gli altri il Conte d' Evan Colonnello degli UfTeri di Francia , ed il Sig. Pera* Cap;tano di Fregata . Noi fiamo rimarti nell* Ifole di Flores e Corvo tre meli, dove abbiamo {offerta una miferia impoffibile ad efpnmcrfi : finalmente per buona forte eflfendo ivi approdato un legno Portughefe per far acqua, e provvederli <U viveri, abbiamo profittato di tale occaftone, fe nò eramo alla viglia di morire di fame- » * •

Si conferma a norma di quanto fi era accennato che le tempefte hanno fatti ^ran danni nei mari dell' Indie Orientali . Dalle recenti lettere di quella parte di mondo fiamo informati, che il Grofremnor Vafcello della Compagnia Inglefe era perito in diftanza di 30. leghe al Ponente del Capo di BuonaSperanza, il dicui carico fi valuta 300. mila lire fterlinc; e che una Nave Portughefe avea naufragato nella Rada di Cochin con due terzi del fuo ricco carico , e per maggior difgvazia era aflìcurato in quella Piazza.

Per ordine della Giunta del commercio è flato afflilo nei ioliti luoghi, di quitta Capitale un Editto in data del dì 15. dello feorfo, per mezzo del quale viene notificato al Pubblico, che il Parlamffnto d' Inghilterra ha approvato un Decreto, o atro, che permette* la libera introduzione del rifo dal giorno della fuddetta data fino al mele di fettembre dell' anno corrente fopra battimenti nazionali, o efteri; ed ha proibito inoltre 1* ingreflo dei vini che ff. portavano in barili 1 non contenenti mezza pipa mifur.1 Portughefe.

Il Conte di Fernan-Nunez Ambafeiatore di S. M. Cattolica pretto quefta R. Corte partì di qui il di a. del corrente per Madrid , avendo lafciato incaricato degli affari del prelevato Monarca il Colonnello D. Ciufeppe Caamana Segretario d' Ambafciata. SPAGNA Madrid 10. Maggio.

La Città di Fraga nel Regno di Aragona ha offerto al Re dento mila pezzi duri che teneva in- avanzo, ad editto di fervirfene per i danni che ha cagioniti la guerra • La M. S. ha incelo colla maggior contentezza quefta nuova djmottrazione di zelo della d. Città, ma non ha accettata una tal Comma; ha bensì ordinato, che le fi manifetti il fuo real gradimento, e fia prevenuta , che dopo d' avere adempiti a fuoi doveri, verfo il fine di dicembre potrà mettere una tal fomma nel Banco Nazionale con maggior vantaggio, affinchè gli intereffi ridondino in profitto di quegli abitanti.

Alla vacante Dignità di Patriarca dell' Indie S. M. ha nominato Monfig. Giufeppe Garzia-Malo di Murcia, che da qualche tempo dimorava in Roma, ed era Camerier Segreto del S Padre, fi fente che quello Prelato fi trovi di già in cammino a quella volta in compagnia di Moulignore Senmanat, Auditore della Sicra Ruota Romana per il Regno d' Aragona, e nuovo Vefcovo di Avila.

Il Duca di Crillon è partito per Parigi, avendo prefo congedo per 4. meli. Si dice che il medefimo ritornerà colla moglie e figli, affine di fta• bilirfi in quella Capitale.

Le lettere di Cartagena dicono, che fi prefeguiva con rutto il calore a fare le necelTarie difpofiziont per alleftire 1* armamento che deve andare a bombardare Algieri, giacché i Pirati di quella Reggenza non cedano d'infettare anche i noftri mari.

Dalle lettere poi di Cadice fi fente , che vi era approdata la Pollacca Francefe la Concezione procedente dall' Itola di Borbone, da dove era partita il di ì6. dello fc<->rfo dicembre. Il Capitino della medefirha riferifee, che il Sig di B.ifTy con 3. Vafcelli da guerra, e 40. battimenti da trasporto avendo a bordo 4J00 uomini di truppe regolate eri partito per la Cotta del Coromandcl Allorché la fuddetta Pollacca fi mefTe alla vela lafciò al Capo di Buona-Speranza la Squadra Olandefe, la quale fi <lifponeva per andare ad unirfi al Sig di S -iFren, affine d'agii* di concerto col medefimo contro la Squadra Ii)£icfe.

FRANCIA

Parici 10. Maggio.

La nultra Corte continua ad impiegare tutti i mezzi che un abile MiniUro ritrova nel tuo genio, e nella perfetta cognizione che ha,non folo degi'intereifi, ma anche delle mire dei differenti Pria* cipi d' Europa per rimovete la tempelta che li è formata appoco appoco da alcuni anni a quetta parte fopra il Levante , e dubitando di non poter nufeire nel fuo dilegno fa partire intinto giornalmente delli fperimentati militari per la Turchia.

Non fi sà ancora qual pollo occuperà il Barone di Breteuil; è certo però fecondo tutte le apparenze che non ritornerà a Vienna, alla qual Corte fembra che non gliluccederi nèilDucade la Vaugiuon, nè il Conte di Noaiiles. Si parla d1 un altro p^rlbnaggio, il quale pare più proprio da riufeire in tal carici , in cui le qualità perfonali non fono meno efTenziali che i talenti, e quelli fi dice effere il Conte di Chalon Minittro del Re prelibi'Llcttor di Colonia.

Alcune lettere di Spagna annunziano che fembra elTere intenzione di quel Governo di fopprimere i privilegi di quattro Provincie nominatamente della Bifcaglia, e di Guipulcoa , le quali fino ad ora fono ilare elènti di quei dazi che pagano le alcre Provincie della Monarchia. Si dicieefìereflati comandati 8. mila uomini per l'ibi lire le Dogane, e frenare il popolo, nel calo che facete qualche relillenza come in pallato ; noaollante prima di garantire una tal notizia bifogna afpettarne la conferma.

Nelle campagne adiacenti fi è provato un fenomeno alfai fingolare, il quale farà per efTcrc non poco dannofo ai prodotti delle medefime . Si era mantenuto il tempo alTai caldo per lo fpazio di 8. giorni prima del dì 13., fino al qual tempo nettuno fi era accorto che quello folTe in verun conto diminuito; nella notte medefima vi fu un gelo confiderabile . Le perfone dj campagna non fi avveddero di quetta frcJdo ccceflivo che fi frappone effere durato per un' ora o due al più, fecondo lo imo in cui fi fono vedute le piante, e gli alberi, e fecondo il danno recato loro dal gelo predetto . In Città non fi potevano perfuadere che folle fatto più freddo del giorno antecedente.

Non folamente i noftri Miniftri hanno ricevuto ordine di render conto della loro amminiftrazione al Configlio delle Finanze , ma ancora gli Intendenti delle Provincie, e tutti quelli ai quali appartiene 1* amminiftrazione del danaro del pubblico hanno avuto un fimile ordine in villa del Controlor Generale a nome di S. M. Ognuno fi lufìnga che per mezzo di quella particolare attenzione della M. S. per tutto ciò che riguarda le proprie finanze, quefte faranno rimefle in buon ordine tra non molto, e che lo Stato ne riceverà ben brefto un fenftbile vantaggio.

Scrivono da Ginevra che il Coniìglio Sovrano della Repubblica di Berna avendo da lungo tempo ammode alle cariche maggiori dello Stato molte famiglie di Cittadini , ed eflendo inforte da qualche tempo delle reciproche gelofie tra quelli-, e gli antichi nobili, la faviezaa del Governo per fradicareogni motivo di difeordia nel dì 8. del corrente con folenne Decreto dichiarò tutte le fuddette Famiglie egualmente nobili , quanto lo antiche, e con tutti i mtdefimi privilegi . Se l'iftelfi moderazione e faviezTx aveiTe pollo in ufo anche il Governo della detta Città di Ginevra, non vedrebbe adelio con fuo eftremo rammarico quali la totale dcfolazionc di quella già florida Repubblica . GRAN-BRETTAGNA Londra Io. Maggio.

Jer 1' altro il Re ritornò da Windfor a S. Giacomo, ove vi fu un numerofo appartamento , effendovi intervenuta molta Nobiltà , le Cariche di Corte , Mimila di Stato, e efteri: quindi il Conte d* Adhemar ebbe la fua prima udienza dalla M. S. avendo presentate le fue Credenziali. Il Duca di Chartres colla fua nobile comitiva fu parimente prefentato al Re e ricevuto con i maggiori contraffegni di diftinzione . Finito 1* appartamento S. AI. li trattenne per lungo tempo co'

Tuoi Mìnlftrì: 11 predetto Amhafciato-' re di Francia immediatamente dopo ebbe una lunga conferenza col prima Miniftro , e Segretari di Stato, e fi vuole che la medefima avelie per oggetto d' accelerare la conclusone del Trattato definitivo di pace, e travagliare in feguito ai nuovi regolamenti per lo fcambievolc vantaggio del commercio tra le due nazioni . 11 Sig. del Campo Miniftro Plenipotenziario della Corte di Madrid fi occupa egli pure indefelTamente con i noftri Miniftri ad un Piano che lì crede della mafTima utilità , non fola per i fudditi della Gran Brettagna, quanto per quegli di Spagna , e ficcome le tre Potenze hanno finceramenre a cuore quelli oggetti efienziali, nort fi dubita, che 1' affare non fi a ben prcfto condotto a perfezione, ed il Duca d* Almodovar che fi attende tra pochi giorni vi darà i' ultima mano . La Corte ha fpedito quella mattina un Corriere al Duca di Manchefter noftro Ambafciatore a Parigi incaricato di Difpacci contenenti per quanto fi afficura 1' ultimato per conchiudere i Preliminari colla Repubblica d' Olanda.

Si fente da Portfmouth effervi arrivato dall' Indie Occidentali 1' Ammiraglio Drake con 7. Navi di linea, e varie Fregate. l'er mezzo del medefima fi è ricevuta la gradevole notizia , che il Vafcello il Catone di 6+. cannoni, preda fatta dall' Ammiraglia Rodney fopra i Francefi, e che fi credeva perduto , era arrivato a levamento ad Antigoa con gran contento di quegli abitanti.

Per mezzo d* una lettera di Charleftown in data del dì 3. marzo fiamo informati, che i negozianti Inglefi i quali vi erano rimarti ali evacuazione di quella Città con un fulvo condotto per 6. mefi , in virtù d' una convenzione fatta preventivamente col Governatore Mattheus, e il General Green, avendo trovato quello termine troppo corto per regolare i loro affari, e aggiuftare i loro crediti, e debiti, aveano prefentata il di io. febbrajo una fupplica all'Affemblea per domandare una proroga, la quale era ftata loro accordata fotto le antiche refhizioni lino al dì primo mar* 20

"- 17^4- Tilt Negozianti'erano tratta, digli Americani cjn tanta equità, aìtocto, e cordialità, che varj di elfi aveano già prefa la rifolu7Ìone di ttabilirvifi fotto T autorità del CongrefTo; ma non ottante il Governatore avea fatto mettere a'ferri alcuni di quelli che fi erano maggiormente didimi, frante il loro zelo contro la caufa Americana , nel Mfflpi in cui la Città era in potere delle \ truppe Reali; fi credevi bensì che una ulc ritenzione non fofle the piov'viftonale, fino a che 1' Allenii lea legislativa averte decito della loro ibrte. Swg^iunge l'iftefTa lettera , che il CongrelTa avea pafsarn una propofizinne, in vigore della quale fi dòTeano cofhuire venti legni da gutrra , uattro- di 74. cannoni, tre di 50., fei i 44., e gli altri di minor grandezza, e che 1' armata , e le milizie doveane rimanere fopra un piede rifpettabile.

Secondo gli ultimi Difpacci ricevuti dall' In<ii» O iemali apparifee, che 1' Ammiraglio Bicherton avea sbarcato 434° foldati di truppe regolate ibpra la Coda del Coromandel, le quali fi erano unire all' armata del General Coote , la quale era marciata immediatamente in traccia dei nemici, onde in breve fentiremo delle nuove intereffanti da quella parte di mondo . PAESI-BASSI Haya 23. Maggio. Un molto intereilànte oggetto di enriolìtì , benché non guerriero , prefenrano le lettere dell' America , cioè a dire, parte della pittura del vero flato della nuova Repubblica Americana . Scorgefì ora , che fe la pace era necefTaria all' Inghilterra per tutte quelle ragioni addotte da Milord Shelburne Segretario di Stato per giuflifìc'arfì d' averla conclufa , eli' era indifpenfabile non meno agli Americani . La loro Finanze erano nello flato il più deplorabile, e ciò lo comprova la Relazione fatta di cfTe al CongrefTo dal Sig. Moris che n' è il Direttore. Dimandò nel 1781. il CongrefTo fleffo alle Provincie 8. milioni di Tolleri per le fpefe del 1782. , ma non ha potuto riscuotere nemmeno mezzo milione, poiché alcune delle Provincie pagar non

volevano, affuefatte fotto l'Inghilterra a contribuire tanto meno, benché anche contro quello efclarnafiero; ed altre non pagarono per impotenza . L' Armata pertanto cullando 5. milioni all' anno fenza le fpefe ftraordinarie, non fi avrebbe nemmeno potuto mantenerla nel 1782., fe la Francia non aveffe dati alla Repubblica 6 milioni di Franchi ad impreftito . Neil' Erario non trovavanfi fe non ajo. mila Tolleri , onde non fi aveva nemmeno potuto pagare gì' intereflì de' Capitali prefi ad impreftito; tanto più che gli Olandefì aveano predati 3 milioni foli di 10. che ne aveva il Congreflb dimandati , ma che quei Banchieri non aveano voluto dare , attefo il poco credito delle Provincie; quale fperavafi però di poter rimettere col favore della pace , c con la vendita dei pubblici terreni . Difficile era peralrro il far pagare le impofizioni a que' popoli , poiché ora efTendo liberi lì trovavano aggravati più di quanto lo fofTero prima di effere indipendenti. Eflratto d' una lettera del Capo di Bug*

tia Sferanza in data del 37. di'

ccmbre 1781. „ l A Squadra dei legni armati giunli v ta dall' Europa lettimane fono è ancora fazionata nella noflra Rada. Il Gange, il Cavai Marino, il Voorberg, e lo Zelandeje che ne fanno parte, fono deftinari per andare verfo il fine di gcnnajoall Ifola di Francia, e di là con una Flotta Francete a Cey'an ; a bordo della medefima deve imbarcarti Un ragguardevole numero di Truppe . Tempo fa arrivò verfo la fera all' ingoffo della Rada il Vafcello Franccfe 1' Indi/creta partito da Cadice nel mefe dello feorfo luglio . Il giorno fuflèguenre ebbe la difgrazia di romperti fopra gli fcogli. Le carte, e la maggior parte dell' equipaggio è flato falvatoda un Marinaro che fi gettò a nuoto per poetare una corda agi' infelici naufragati: efla gli fervi per fare varj tragitti , conducendo rgni volta due uomini feco. Dopo aver fitto 7. volte quefto pcricolofp viaggio per andare e venire, fi trovè talmente intirizzito dal freddo, e frodato dalle fatiche, che

[ocr errors]

dovette rimanere per qualche tempo a terra. Frattanto quei sfortunati che fi trovavano ancora a bordo, dilparvero con gli avanzi del battimento.,, GERMANIA

Vienna 26. Maggio-. Continuano le ottime notizie intorno alla preziofa falute del nollro Augufto Sovrino, il quale vi profe

fuendo il fuo giro Con molta follecituine per affrettare il fuo riton.o in quella Capitale, ove I' aflenza del Monarca produce la (bfpcnfione di molti affari.

Fra i diverfi nuovi regolamenti che fono (lati fidati nel Dipartimento degli affari interni, abbiamo la libera compra, e vendita dei Sali, tanto all' ingrotto, che a minuto in tutta la Polloni* Auftriaca, fotto la femplice inipelione dei refpettivi CommilTarj di Polizia , i quali dovranno invigilare all' effetto che il prodotto di quefto commercio non venga per verun conto alterato. Parimente con provila cura di Cefare , è (tato trafmeflb 1* ordine affinchè ciafeun Configgere relatore della Suprema Cancelleria di Boemia, e d' Auflrria , accompagnato da un Srg^etario Aulico a fpefe del Regio Erario, vada fucceflivamente a fare un giro per tutta 1* Provincia dipendente dal refpettivo fuo Dipartimento , per megli* iftruirfi fu i luoghi nell' efatta efecuzione delle proprie funzioni. - ■>

Edendo già con Sovrano Decreto fino dal primo novembre del 1781. (tato preferitto quanto era necefTario per regolare gli UWc} Giudizi ali-Montani/tu ci, adeffb con altro fupplimentario Decreto de' j. aprile p. p. è irato difpofto intorno a quanto mincava foprs le procedure giuridiche di detto Ufizk>< ed i» avvenire non vi faranno in rutti gli Stati Audriaci di Germania che i foli Giudiri-Montaniftici.

Per mezzo d' una Circolare è (laro emanato un fecondo Ordine Supremo in tutti quelli Dominj , che quelli che dal di primo di gennajo, e dal dì 13. aprile del corrente anno fi dichiarano per le Religioni Tollerate, non fiano fenz' altro aferitti come prima tra gli Accattatici , ma iftruiti per il tempo di <S.

fettitnane per convincerli d' un errore, nel quale poflono efier caduti per leggerezza:, o cattiva iftruzione , o per motivo ancora di feduzione , e tentare di ricondurli alla vera Religione , facends il podìbile per operare la loro falute . Quefti verranno rilafciati alla propria volontà , e ai loro fvantaggiofi errori , allora quando tutti i mezzi impiegati faranno itati infruttuosi, ed inutilr.

Colle ultime lettere di Varfiivia fiamo aflìcurati che Monfig. Nunzio Archetti avea fidato di partire da quella Refidenza il dì 9. del proflìrrio giugno per trasferirli alla ft nord inaria Tua Legazione alla Corte di Pietroburgo , ove riceverà tutti quegli onori foliti praticarti con i Mimftn delle Tede Coronate

Sappiamo da Praga edere ivi flato pubblicato un Sovrano Editto in data dei 30. marzo p. p., che riguarda F erezione in quel Regno d' un Seminario Generale, in cui dovranno ftudiare, ed abilitarli tutti quelli che vogliono abbracciare lo Stato Ecclefiaftico sì Regolare, che-Secolare. In eflo oltre 1* intiero corfo degli (ludi Filofofici-, e Teologici, faranno gli Alunni efercitati ancora nella pratica del Miniftero Pa(torale. In vigore per tante di detto Sovrano Decreto viene comandato.

r. Che ai primi del venturo me*fe di novembre debbano - fopprimerft tutte le fcuole , e Cattedre di Filofofia., e di Teologia, chetroVanfi ne' Conventi , e ne' Monafteri. ,

II. Acciocché i già vediti Candidati , e Chierici portano continuare il corfo de* loro Studi dovranno edere mandati a frequentare le Ces. Reg. Univerfìtì , o Licei, e fé fono Regolari a fpefe de' refpettivi Conventi, e Monafteri'.

III. Rifpetto alla vedizione de' NovÌ7j viene dato per norma , che fuori di Frati Laici neduno potrà edere prefo in Religione, fe prima non farà (tato per 6. anni nel Seminario a ftuJiare, e ad apprendervi il' Afinifler» Paftorale ; e ciò deve intcnderfi ancora rifpetto ai Sacerdoti fécolari. Saranno pero contati nel numero degli 6. anni

« 이전계속 »