페이지 이미지
PDF

litui* , lo hi anch' erto dichiarato votante della Segnatura di Grazia, e finalmente hi dichiarati Ponenti di detta Segnatura di Grazia i Monfig. Lorenzo Litta , Francefco Cavalchini, e Roberto Roberti, che dovranno portare ognun di loro al Trono della S. S. quattro Ciuf e per la fcrkta prò Ili ma Segnatura, che terrà avanti di fe. i La medefima S. S. fi è degnata di condonare a Monfig. D. Andrea Serrao nuovo Vefcovo di Potenza prima della di lui partenza da Roma, la metà della fpefa perla fpedizione delle Bolle di erto Vescovado, e 1' intera Propina a. fe fpettantc.

. Corre voce che il S. Padre penfì dì riunire le Monache delle Convertirò che occupano un bel pollo nel centro del cono , in un altro Monattero , e di fervidi di quello luogo e giardino annefTo per edificarvi un magnifico Palazzo ad ufo dei Nipoti .

Il Qran Priorato di Malta di Collezione della S S attefa la morte del Card. Gio. Batti (l i Rezzonico , farà conferiti per quanto vien detto a Monfig. D. Romualdo Onefti Maggiordomo del Palazzo Apollolico .

Napoli ai. Luglio. La farnofi quellione dei Cadetti continua tuttora nella fua controversa, feguitando quelli a Ilare fotto i monetimi ordini, e cutlodia già per 1' a#arrti annunziata. Intanto per rifehiajrare il dubbio inforto fra gli abitanti fe il Reggente poteva o nò dar ordine per la carcerazione che fu caufa •*>el tumulto di cui fi è parlato, è flato -pubblicatoli feguenteR Difpacciodiret-to al mentovato Reggente della Vicaria. „ ÌF L Miniftro della guerra mihacoii municata con quella lìeiTa data la

feguente Reale Rifoluzione. „

» In leguito di quanto a voce minifellai a Voftra Eccellenza jeri , intorno alle pendenti informazioni per la verificazione de' fatti occerfi in occafione de' difordini accaduti nel dì 30. dello feorfo mefe tra i Cadetti del Battaglione Real Ferdinando , ed i Subalterni , e Birri della Gran Corte della Vicaria , fono ora a parteciparle nel Real Nome, che il Re niente è venuto ad alterare di quel, che tiene già preferitro , rifpetto alla maniera, e formalità da tenerli neh' accapo delle due feparate informazioni da prenderai, 1' una da Militari, e 1' altra dalla Gran Corte medefima. Mi comanda inoltre S. M. di far noto a Voftra Eccellenza il fuo desiderio, perchè con effetto fi venga a fpedire , ed ulcimare tale pendenza colla maggior follecitudine; volendo la M S., pergiuri e varj riftejjit venite alla corriipondente decifwnefopra tale all'unto, motivo per cui è fua Real Mente, che Voftra Eccellenza prenda tutti quegli efpedienti , e mezzi t che troverà opportuni per la pronta fpedizione delle accennate infotmazioni per parte della Gran Corte; abbrevi»»do, e riformando qualunque motivo, che pofsa dar luogo a ritardo, per cffer urgente, e conveniente al buoi» fervi' re di Sua Mae fiala dttir mi nazione fi*' le ftpra famigliami emergenze i ben intelò , che per quel che concerne le ioformazioni che fi prenderanno >la' Militari fi palTano gli eguali predanti ordini al Capitan Generale. Di Real ordine partecipo all' Eccellenza Voftr* t*l Sovrana rifoluzione , acciò ne difponga 1' efatto adempimento „ . ? alazzo n. Luglio 1783.

Cari» Dentar»*-^

D'i Torchi di Vincenzio Orlino fiampate-re in Napoli è fiata pubblicata un1 Opera comporta dal Vn"? D' Francefi° Anton'» Afrore divifa in due Volumi in ottavo, ed intitolata la„Filofofia dell Eloquenza, o fia Y Eloquenza della Ragione „ e dedicata al Santo Padre PIO VI. Sommo Pontefice '« '«mente Regnante . Chi ama acquiftare utili c folidi libri potrà Cubito prevedertene effendofene ftampate pochiffime copie. Non fi pud meglio deferivere il pregio di tal' Open, fe non che colle parole di un de' dotti, e favj Revifori di efla. „ L' Autore £ egli dice] con

, „ immerga fatica ha cercato di penetrar fin dentro V intima natura dell' e'oquenza. e fviluppan„ done 1 origine, ed 1 rapporti, feorre per tutte le nazioni antiche, e moderne: riferifee i fiflf „ mi diy*rli propoftì da coloro, che hanno trattato quella materia, e con giudizio a critica ne ad„ dita 1 pregj , e i difetti , e finalmente porge le regole da acquiftare la vera, e fod» eloquenza.

• „ L Opera e parto della profonda meditazione ctell" Autore , ed i diretta air iflruzione fpecial

[ocr errors]
[ocr errors]
[graphic][subsumed][subsumed][ocr errors][subsumed][subsumed]
[graphic]

come le Fràneelì per falutare V. A. R., nè quello di darvi i contrafTegni di rifpetto, e di ftima che vi fono dovuti . Quefto è un rammarico che effe conferveranno per lenipre . Io tengo alla Luifiana il Capo della ribellione dei Natches con alcuni de' fuoi complici. Quelli fono tutti in carcere per aver mancato alla loro parola, e al giuramento di fedeltà . Un Configlio di guerra fondato Ibpra giufte leggi ha condannati i meaeiimi alla morte, e la loro fentenza per efiere efeguita , non afpetta che la mia approvazione, come Governatore della Colonia. Vorrebhe 5- A. K. accettare la loro grazia, e la Joro vita a nome dell'Armata Spagnola, e del mio Re? Quello è , per quanto io credo , il dono più degno che p >ffa offrirli ad un Principe a nome d'un altro. Il mio Sovrano è molto benefico, in cunfeguenza lo approverà. Se l' A. V. R. vuole dunque intereffarfi per quelli infelici , ho 1' onore di rimettervi adeflb un'Ordine, affinchè vi Cuna fpeditt nel momento, che per mezzo di alcuni battimenti vi piacerà partecipare alla Luiliana i voltri voleri , Sarà molto fortunato per noi fe ciò vi c gradevole. Ho l'onore di efiere ec. „ Dal Capo 6. Aprile. B. Galvez. Rifpolla del Principe Guglielmo Enrico al prelodato D >n Bernardo Calvez, fcritta dal bordo del Barfleur dal Porto Reale della Giammaica in data del dì 13. Aprile.

S 1 G N o R e . ii IO non trovo efpreffioni abbaftanJl za lignificanti per teftificare a V. E. quanto io ila penetrato dalla maniera delicata, colla quale mi avete fatta tvenire quella graziola lettera , c deicondotta generofa che avete tenuta verfo quell' infelici, la grazia dei quali avete rimeffa nelle mie mani Quello è il dono il più graziofo che voi poteffe farmi. Caratterizza il valore eroico della voftra nazione, e aggiunge luftro ai fentimenti di generofirà, che V. E. ha manifcftari in tante occafioni in queft' ultima guerra . L'Ammiraglio Rowley invierì un battimento alla Luifiana per cercare qaei sfortunati; quali fono lituro, «he fi fgv

vcrranno dorante la loro vita della vo(tra clemenza. Ilo mandata al Re mio Padre copia della voftra letteca; ceffimente farà fenfibile 1 tutte le attenzieni che avete avute per me. Vi prego di fare i miei complimenti a Madama di Galvez, e di elfei Ccuro.che le politezze dell' E. V. non faranno mai obliate da „ Guglielmo Enrico.

li Sig. Franklin celcbiò nel fuo Palazzo negli feorfi giorni 1' anniverlsrio dell' Indipendenza d' America dichiarata il di 4. luglio 1776". dal Congreffo. Vai/ Uriziah Francefi, che fervirono con zelo in quella ftrepitofa iiToluzione hanno affiftito alla fella che dette per tal ricorrenza , e beverone alla falurc di quei Sovrani, che hanno favorito 1' acquilo della Libertà pergìi Am'r! icani .

Lunedì feorfo 1' Ambsfciitore di Rufiìa ricevè un terzo Corriere dalla fua Corte , che ha fatto il viaggio con la maggior diligenza , poiché non hi mefsi che 16. giorni a venire da Pietroburgo, quantunque fi (la trattenuto 36". ore a Berlino. Si afiìcura, che i Difpacci che ha recati annunzino, che la Porta è condifeefa alle principali domande , che le fono (late fatte dall'Imperatrice: conturtociò non fi parla, che 1 preparativi di guerra fiano rallentati né fulle frontiere della Ruffia, né fu quelle dell' Ungheria , nè finalmente fu quelledella Turchia. L'averprefo pofteflo della Crimea, e la richieda formale dei Terrirot j che dipendevano anticamente dalla Reggenza di quella Penifola , devono inquietare feriamente il Divano, ei movimenti delle truppe Aullriache devono aumentare ifuoi timori . Del redo fi afiìcura , che tutìi t Gabinetti dell' Europa fi occupano attualmente di quefta gran conief? , alla quale prendono tutti un interefTe più o meno grande, e noi ci lufinghiamo, che dalla difeuffione di un tal punto ne rifulterì forfè un Trattato generale , che confcrverà Ja pubblica tranquillità . Si deve offervare peraltro; che le Potenze Limitrofe all'Impero Ottomanno hanno avuto il tempo di prendere , durante la guerra in cui effe fi

trovavano, le nvcefòric mifurc , e che

[graphic]
[graphic]
[graphic]

la

il rimanente dell' Europa era troppo

occupata per opporli efficacemente all' esecuzione dei progetti concepiti nel Gabinetto- di Pietroburgo. GRAN-BRETTAGNA , Londra 17. Luglio . Jer mettina il Re il portò in fòt» 1 sii pubblica al Parlamento , e dopa cll'erfi affilo fui Trono pronunziò il leguente gratiofifsimo difeorfo.

Mi tordi, e Signori . ,, T A Stagione avanzata ricerca qualJ / che ripofo dalle voftre lunghe , e laboriose cure per il pubblico ferviaio. Le efigenze degli affari forfè mi obbligheranno a radunarvi di nuovo, ed in breve tempo , e mi perfuado, attefa la coftante efperienza, del vollro affato verfo la, mia perfona, ed il voftro zelo per il ben pubblico, «he volentieri vi Sottometterete ad un temporario incr/nveniente in viltà dei permanenti vantaggi del veltro paefe . La confiderazione degli affari dell' Indie Orientali efige , che fìano riallunri il più predo tia poffibile , ed clamidati con una feria c non interrotta atrcnzione.Spenvo di avere avuta la foddisfa7°ione di informarvi prima che fi chiudere il Parlamento, che le condizioni della pace erano rimarle definitivamente Stabilite . Ma il complicato flato degli affari- in difcufiìone ha inevitabilmente prorogate le negoaiazioni. Ho nonoffa nte ogni ragione di credere* conforme alle difpolizioni dimoftrate dalle diverte parti interefl'ate, che efle fono molto bene inclinate ad una tal conclufionc, che può adieurare i benefìci erFctti della pace , egualmente da desiderarti da tutte le Potenze.

Signori delta Camera de Comuni . \J I ringrazio dei fuffidj, che così V liberalmente avete accordati per il pubblico fervizio; di aver facilitati i miei regolamenti per un feparato flabilimento per il Principe di Galles; e di avermi mefso in grado fenza nuovi aggravj fopra il mio Popolo di pagare il debito, che rimaneva nella mia lifta civile.

Mi lordi, e Signori. (| On follecitndine vi raccomando -L^ porgere attenzione, affine di pro

movere fra il mìo popolo nelle Ivoitre diverfe Provincie quello fpirito d' ordine , regola , ed induftria , che è la vera forgente delle rendite, e del potere di quella Nazione. Senza di che tutti i regolamenti per confervare , ei aumentare la Potenza Britannica rimarrebbero privi d' effetto. „

Con la maggior premura fi fanno i neceflari preparativi, affinchè S. A. R. il Principe Guglielmo Enrico poCfa intraprendere quanto prima i tuoi viaggi per la Francia, Spagna, Italia, Germania ce*, 11 fuofèguito farà molto rifletto . Era i Signori però che 1* accompagneranno uno farà il Capitano Elphinftone.

Nel di 13. arrivò un Corriere procedente da Pietroburgo , e da Vienna incaricato di Difpacci de'noflri Miniftri prefso quelle due Corri. Si crede, che elfi riguardino lo (tato attuale degli affari fra la Ruflia, e la Porta. Non fi sì, fe il noftro Governo prenderà putte in tal contefa, è certo però , che farà ufo delle neccITarie precauzioni, e fi allicura di già , che oltre i V'alenili delimiti per la guardia dei Porti, e delle Colie, 1' Ammiragliato abbia fpedito ordine, che fi armino ancora 10. altri Vafcelli di linea per formare un* Squadra nel Mediterraneo , ove la Franai, e la Spagna fembrano difpofte voler mantenere delle forze più confidi-rabili, che non porterebbe il Infogno , fe fodero intenzionate di rimanere (empiici fpettatrici della guerra fra i Rudi , e gli Ottomanni . PAESI-BASSI- ,

Hava 22. Luglio. • Si è qui fparfa la voce , che finalmente erano flati fottoferitti i preliminari della pace fra la Repubblica, e l'Inghilterra. Vien foggiunto, che gli Stati Generali avevano dovuto fare il facrifizio di Negapatnam, e che il' Ingleli apprezzano tanto un tale flabilimento, che avevano ricufato di disfarfene, quantunque fofle fiata loro offerta una rindennizzazione di no. mila lire flerline .

Il- Sig. Van-Berkel deftinato Ambafeiatore predo il CongrefTo di America ha prefo a bordo del Vafcelh , che lo conduce una fomm» ragguardevole in „ con.

contanti , quale deve efler me (Ti nella Calla della Banca di Filadelfia, ed è accompagnato ùa molti ficchi negozianti , tanto d' Amftetdam, che di varie alttc Città i i quali intraprendono quefto gran vijggiu con intenzione di Itabili re del'e «aie di commercio in tutti i Penti degli Stati Uniti. Brusem.es Io. Luglio

Il C< verno ha fitti pubblicate due Editti dell' Imperatore in data del dì a. del corrente. Il primo riguarda 1' impiego dei Beni dei Conventi foppreffi dei Trinitari, e del'e Confraternite datolite nei Paefi-Bafli per la ìedermone degli fchiavi , e di quello per ora eccone il contenuto .

L' IMPERAIOKE , e RE ec. te. te. „ | E informa/ioni , che di nuflro ordine ci ha rtmifie la Deputatone dei noflri Confi

Stieri Fifcali intorno alle Ci uff, 9 circolante che ettero luogo principalmente all' introduzione dei Trinitar) in quelli Paefi ; fopra la maniera attuale di elidere di efli Reiigiofi; dello darò dell* lcro Comunità , c Conventi, ugualmente che di tuttoció che riguarda le Confraternite erette per il mede fimo oggetto, e con le merk'lime mire, eli procurare il rifeatto dei noflri fudditi diventiti fchiavi dei Barbarefchi, ci hanno merlo nel caio di giudicate dell'mutiliti affoluta dell' efiflenza delle Comunità di tal' Ordine in quelli Paefi, come stivile delia receffità di provvedere in una maniera più folida, utile, ed efficace a si importante oggetto, e di effer convinti nel tempo ftefTo del bifogno di riparare agli inconvenienti, e noli abufi moltiplicati che fi fono introdotti, e che fi perpetuano ntIP ufo, e neh" impiego dei fondi, che alcuni principi umanità fidati fuila pietà, e la Religione, non hanno mai ceffata di procurare a quelle Confraternite dette iti Riferito degli Schiavi. Quefto appunto è il motivo , che per un effetto del noflro amore e paterne cure verfo i tudditi , e per tuttoció che intereff* il ben pubblico • ci ha determinati a foflituire a quefto flato difertofo, e abufivo dei mezzi proprj, affine di adempire con più durezza , ed utilità I' oggetto importante del rifeatto degli Schiavi. In confeguenza avendo giudicato bene di far fopprimere in vigore del noftro Editto del di 17. dello feorfo mano i Conventi dei Trinitari La ejuefli Paefi, e volendo provvedere, affinchè le rendite dei loro beni, e quelle delle dette Confraternite nano conve ncvolmente impiegate per il fopraddefo oggetto fecondo il parere del noflro Configlio privato, e la deliberazione dei SerenuTimi Governatori Generali dei Paefi-Baffi, abbiamo Basito, ed ordinato i feguenti Articoli „.

„ Art. L Tutto il prodotto dei beni fenza eccezione dei 6. Conventi dei Trinitari aboliti In quelli -Pie* entrerà cerne quelli degli altri Mc

nafteri foppreffi nella Caffi di Religione flati Ulta

in confeguenza del noflro Editto del di 17. della feorfo marzo , e lo (teff© fi dovrà praticare interno al prodotto di tutte le Confraternite dette della SS. Trinità erette per il rifeatto degli fchiavi. Per la qual cofa dichiariamo , che i denari di quella Caffa di Religione verranno impiegali fra le altre cole anche al rifeatto dei noSri ftiddlti de' Paefi B„ffi, i quali fenza effere al ferraio di una Potenza Efiera , avranno la difgrazia di cadere (chiavi nelle m.-ni dei Barbarefchi. „ 1 Sari continuili )

GRAN-RUSSIA

Pietroburgo 27. Giugno . Jeri a un' ora dapo mez'o gio.na 1* Imperatrice giunfe qui da Czarfcoczelo, e dopo aver pranzato predo il Conigliere privato Sig. di Betzkoy fi rimette in viaggio a 6. ore della ièra ■Ha volta di Frederick* Ham in Finlandia . Il lrgii'to della M. S. oltre la Principefla Dafclikow fua Dama d'onore, direttrice dell'Accademia delle feienre ec., Confitte negli appretto lògg'tfi il Conte Iwanczernichew Vice-Prelidente dell' Ammiragliato, il Grande Scudiere Lew Naristhkin , il Marefciallo di Corte Principe Boratinskv , il Signor Michele Potenkin Scudiere, il Confìglier privato, e Senatore Conte AleUando Stroganow, il Sig. Aleffandro Lanskoi General Maggiore , e Ajutante di Campo di S. M., il General Maggiore Alettàndro Besborodko, il Sig Semeituharow Ajutante di Campo , il Principe Niccola Gallitzin Cianibedano attuale, e i Gentiluomini di Camera Fedor-Vadhowski , e Aleflandro Karifchkin.

GERMANIA
Vienna iy. Luglio .

S. M. Imp. che gode una perfetta falute, il occupa la maggior parte del giorno nella fpedizione dei correnti affari . Nel tempo dell' ultimo viagg'O tatto da Cefare nell' Ungheria , fappiamo che fi compiacque di riunire inlieme in quel Regno i due militari comandi •V EiTek per la Schiavonia, e di Tesnifwar per il Banato , alTegnando pet centro la Città di Peter-Varadino, ove in confeguenza di ciò li porterà adeflò a ttabiliivi la fua fede il nuovo General Comandante Barone di Mathefen ■

La prelodata Maeftà Sua dvpo aver premiato il merito del Gran

Can

« 이전계속 »