페이지 이미지
PDF

di giorno in giorno abbandonando il fa- to morire , e refufcirsre per ben da» natifmo , che nei tempi partati ldj<f**-s vWte ne'fuoi Annali del fecola XVIII. ceva agire .prova uni gran rivQjuzjoqe" ha ottenuti, diceli, dal Governo gii apnelle fuc palfioni, ei opinioni . A que- puntamenti di Governator Generale nel ita oflerva'iione aggiung-fi un altro ca- Cònfiglio Supremo del C ipo di S. Dominio che rende r?.olto verilimile la i'uper- go,dove vien foggi unto ctie debba in broftizirme Maomettana; trattali d' una ve portarli •.

profezia die da qualche tempo fi è ac- Varie lettere della'Brettagni annuncrflditata tra i Turchi, e che annun- ziano, che in una parte di quella Prozia ai medelimi la totaleelpuliione dall' vincia denominata la Cornuaglia vi era Europa. Non orlante le cofe non fono comparfa una mandra di lupi di Duoanet>ra abbaltanza avanzate per non aver va fpecie , e avidi del fangue umano, più timori , « 1' Olivo della Pace non Edi fono differenti dagli altri, poiché la « ancora affatto al coperto dalla tempe- loro reità è più lunga , le zampe più. ita che gli fovraftàva,.poiché fe i Tur- larghe, e le unghie più adunche, di, chi cederanno turco quello che gU vien, maniera che i cani non ardifeono tocdomandato, devono neceflàriamente in- carli. Uao dei me lelimi entrò iìno Abolirli, ed in confeguenzà li rende- dentro la Città di Quimperlay: fi conr$ fornPreP'ù facile la loro efpullìone tano già più di 15 vittime di tali delle Provincie che hanno in Europa . beftie feroci, c- tra quello numero il 1 Si aflìcura che il Governofia inten- ■ Cavaliere di Covedic Nipote del bravo zionato di fiflare la noftra marina an- Ufiziale di quello nome, celebre per che in tempo di pace a 30. Vafcelli la fu a gloriofa difefa della Vigilante . di linea, e jo. Fregate, e che jo. Na- Sono già varj anni che ii Parla

vi eoa un numero proporzionato d* aj-1 mento colpito dai pericoli che corrotti legni da guerra, faranno fempre im- no gli abitanti d' una.Città cosi impiegate per incrociare nell' Oceano , o menf* , come Parigi col fcppellire giornel Mediterraneo, affine di tenere in e- miniente i cadaveri nelle Chtefe, e Cìfercizio i Marinari. Si parla ancora di miteri, avea ordinato che in ciafeuna fondere nuovi cannoni e armi molto Parrocchia venirti formato un luogo più leggiere di quelle che fono in ufo. feparato per i morti ; e che follerò (tali .'principe di.Condòha propolli i fu- biliti nelle campagne, e ad una ragiocili di cui dovrà fervirfi quanto prima il, nevoje difbnza dei valli Campi-Santi. Reggimento delle: Guardie: eitì fono Alcuni privati Signori fi fono fempre differenti da quelli cheli Redi.Prufua • oppofli ali* efecuzione d' un regolamene ha adottati, e fi caricano conegq^lpre- to cosi faggio, con eftrèmo difpiacere llezza. Anche- l'armata fubirì gran,mu- di tutte le perfone fenfate . Adefso petizioni ; 1* uniforme confillerà,. in una rò fi. penla lettamente a mettere in vifpecie di gran calzoni all' Ungherefe gore un tal piano, e fi adicura che e piccole ghette con cappelli da viag- quanto prima verranno circondati da gio . Il totale dei Reggimenti farj» di muri i quattro fpaziofì terreni all' intor18. Compagnie per quelli d'Infanteria, no della Capitale deflinati per quell'ufi), e di 11. per la Cavalleria.;. Sorto, ^ati- G R- A iN'-.B R E T T A G N A creati dei Battaglijpi di Cacciatori a , <- : - Londra a a. Luglio.

Eledi,, e alcuni nupvj Reggimenti» di j / Nella Gazzetta della Corte di queft' Ffleri che fi conferme «nno in tempo di oggi fono fiate pubblicate le feguenti pace, per non erte re efpofti.. all' incon- importanti notizie recate dall' Indie veniente di formare in fretta dei Corpi Orientali . di Volontarj, quaado all' imprpvvifo fi Whitthall 17. Luglio.

dichiari una sue. ra . .' ,., „ "O Er mezzo del Pacbotto la Volfe

Il Sig. Francefco di Neufchateau 'I che, fi mede alla vela da B,entanto noto per le fue poefìe,, e che il gala il dì 17. dello feorfò febbrajo fi Sig. di Voltaire nella frefea età di 13. fono ricevuti avvilì, che la pace era anni dichiarò fuo Succedere nel regno iìwa finalmente conchiufa con i.MaracUtterario, e che U Sig. Linguet hafat- ti> . che U Uwfo flyder-Aly-Kan er»

morto

rftorto liei niefe d'i dicembre, e che il fuo fuccefiòre Tippou-Saib fembrava molto più portato per gì' Inglefi di fuo padre, avendo permeilo che tutti quei prigionieri che fi trovavano nella Città prefe dal medefuno, avellerò una Jibera comunicazione con gli altri abitanti di Madras , per eftvr meglio provvidi delle cole uccellane con Un libero in gre Ilo , e-regreflò; che il Sig. di SufFrcn dopo avere tifarcita alla meni io la lua Squadra ad Adiin era pattato all' altura della Baja di Bengala per Ganiam con 9. Navi di linea, e due Fregate , ove itera impadronito della Fregata il Coventry , e del Jìlanford Nave •iella Compagnia «che la Fregata la Medjn avea ripreib il Brigantino il Cacciatorc nel fuo tragitto per Trinquemale con Difpacci del Sig.. di Bulfy , diletti al predetto Sig. di SufFrcn . da' quali refulta.chc il rimanente de ita Squadra Francel'e li trovava in peflimo (tato p attefa una violenta difTenteria, per eui è morto un gran numero degli equi paggi, e che era incapace d' andare ad unirli al fuddetto, Capo-Squadra , -quale era rimafto lbltanto alcuni gior■0Ì fopra la coìta , e veniva fuppofto che K fle ritornato a Triiiquexnale , avendo 1.- iciare due Fregate per incrociare da Ganiam fino alla Rada di Balafore, le quali avevano predati diverfi piccoli battimenti deteinati per Madras carichi di riib . „ t A

E' certo che gli ultimi Difpacci venuti dall' Olanda contengono delle nuove difficoltà , le quali per ora ritardano la condufknc del Trattati) tra gli Stati Generali, e la Gran Brettagna. Le ultime lettere poi di Parigi giunte jeri annunziano, che ancora non era flato fottofentto l' accomodamento generale :ra le Potenze .

Una lettera di Pietroburgo dice, che quella Sovrana avea fnediti ordini al fuo Anibaftiatore a Parigi per infiltere predò la Corte di Francia a dare una perentoria rilpofta fe era intenzionata d' afiìltere i Turchi, nel cafo che C(tj dichiaraflè formalmente la guerra al Divano , e che un Corriere vi era afpettato di giorno in giorno colla finale decifione . Corre parimente voce , che la prclcdata Imperatrice delle.Ruf

. - 4M , fìe abbia fatte iftahze per comprile t Ifola di Corfica dalla Francia permezzo d'una graffa fomma, ma che ftaftj» fiate ricalate le di lei offerte. PAESI-BASSI Haya 1$. Luglio.

Il rumore che fi era fparfo dctl*. fottoferizione dei preliminari colf Inghilterra col facritìzio di NegapatnamV fembra prematuro: queft' affare' in con* trerà ancora dei,ritardi, e delle difficoltà , ma non fe ne sà la natura, e tutte le congetture che li potelTero fare fu queft' oggetto fono mclto incerte.

Gli Stati d'Olanda, e di Weftfrifu rifolvettero venerdì feorfo di avanzare proVvilionalmente alla Compagnia dell' Indie Orientali una fomma di 1103. fiorini a conto dei 14. milioni che eflk domanda agli Stati Generali, enei remilo ftefTo fono Itati invitati gli altri Con»: federati a fare il limile fino a che l'affare rimanga definitivamente terminata. Bruxelles la. Luglio

Corre voce generale da alcune fet> timarie a quella parte, che 1' Imperatóre noftro Augufto Sovrano fia determinato di far riaprire la Schelda.echè inoltre la M. S. Imp. abbia fatti domandare 7. milioni di fiorini, agli Stati dei Paefe per V efecuzione di queft* importante operazione . ',. Fine delt Editto ctuecrneiitig V abilizione dei Trinitari ce. \\à. Sf.o"a. p 49i*

II. n coniegiienza di the tutti quegli che a» «ranno notizia ,' che uno cW noRri fucMio, dei Paeli Baffi non addetto ad alcù.rfervizio in p.efe eilcro (ara dato prato, e G trovo:.i i\hi.ivo ci qiialche Potenza Barbarella, ne faranno la denunzia alla Deputazione della detta Crflà di Religione (labilità nella noftra Città di Brufellcs.,, ?■ „ III. Affinchè I» Calla di Religione abbi un quadro completo di tutte le fondazioni, c Co n fratemìte del nfcttto degli Schiavi in cut fu Paefi, tutti i Curati, Cheri.i , Cuflodi di Cappelle, e Confraternite, come anche i Superiori dei Conventi, 0 Monafleri, ove faranno fimi'i fondazioni^ e Confraternite, c nelle quali fi fanno delle collette per il rilento degli .Schiavi , dovranno nel termine di due mefi , dopo la pubblicazione del prefente, farne la d mini a alla Deputazione , e rimettere uno flato efatto, e dettagliato di tulli i fondi, rendite, e cenar contante di quelle fondazioni fotto pena di joo. fiorini <)» incorrerli felici intente dai Cherici , S.igreftani, Preponi ,e altri Superiori; quii pena farà pofh per i due terzi nella CalTa di Religione , e I' altra terta parte rimarrà 9 p rf! todeidcnuntiinte1.,, ■1IV, Tutti gli amj tug 15.' giorni dopo la

'FvSa

FeB. cteW SS. "Trinità; fari refò contò,'previ* it giuramento dei MaiTai attuali , e. ricevitori di tali Confraternite , coli' intervento di un Ammijiiftrarore particolare ^.el!à Culla di Religione, chi la Deputazione ai.tori?/era per queiV efletto , dell" entrata, e ut'eita delle loto incombenze: tali conti dovranno renderli gratuitamente, e non faranno abbonate che le Ipefe per il fervtzio Divino nelle Fede ordinarie . e per il mantenimenti decente delle Cappelle delle Confraternite,, e loro arredi. „.

„ V. V avanzo proveniente di quitti contéggi, fari conlegnato al de'to Arr rrviiifuatore, fi quale lo f«ra pattare alla Caff.i generale di Religione, e ne farà 1* opporruna ricevuta alla Confraternita

„ VI. 1. denari che fc trovano attualmente in m «affa nelle Confraternite del Rifcatto degli Schiavi', i» in laltro depofito per queft' oggetto , doVranno efler rimelli net termine di due me fi do«o la pubblicazione del prefeivrc Editto alla Catta di r Religione lotto le pene e( prede- ne'V Ar icolo HI., -ed i l'relidenri, e Ricaviteli di quelle fondazioni e Confraternite faranno icffnlabili fu i da mente di tutto ciò che patelle maritare.,,

„ Vfl. Proibiamo a tutte le ;erf-'.e; Eccleltjfti.he , Religiofe, o Laiche <;■ c,uj!urque itaci e o udizione di fare in quefti Paeli quatTivoglja colletta preffo chicchilTu in. nome del Ributto degli Schiavi , o con altro pretefio, ipttp ftn-i di eilere arredali r ed obb igjti alia teftttuzione delle fonarne che avranno efatte , e di '«(Ter puniti . rbitrarinmenie fecondo 1' ef<iien*a del calo ;ben' in efo peraltro,, che in quella proibizione non- fono compiete le collette- che fi fanno dai-Mattai delle dette. Confraternite, e di cui fi è fatta menzione ne!P Articolo III. „

Profiliti 1 lutHo. DcRcut.

G R A N - R U S S I A

Pietroburgo «.Luglio.'

Il Principe AlefTandro Michallowicfch-Galizin Generale Feld. Mareiciallo,. Afutante Generale. Imperiale, e Senatore,, dopo- avere accompagnata S. Al. I' Imperatrice fino alle Frontiere di quelli Stati, è qui ritornato nel dì 27. del caduto mele, per dirigere tuttodì» che ha relazione al nodro Governo durante 1* aiTénza- dell' Augufta Sovrana.

E! fui punto di far nuovamente di: qui' partenza il Principe Sulkowski Duca di Bieliz- con là fua Spofa, e il Con-te Szembeck General Maggiore al fervizio del Re, e della Repubblica di PoiIònia. Egli era giunto da poco tempo in qui in quella Dominante .

GERMA NIA
Vienna 18; Luglio.

S. M. P Imperatore, il quale contanua a godere d' un ottimo-filato di falute, fi portò nella feorfa Domenica

ad udire la Meflà nella Parrocchia prezCfoi Padri Carmelitani Scalzi nel Subborgo ài Leopoiddadt , trovandoli pre ien temente ad abitare al luo Real Giardino dell' Augarten.

Dopo P accennata elevazione alla. Dignità di Principe del S. R. Impero, graziola mente accordata' da Celare alla pedona , e discendenti tutti del Principe NiccoliElbterhasy diGalantha, fumo in dovere di aggiungere edere Hata una tal grazia elicla dall' Au^ultt» Monarca alla Digniti ancora de' Pria» cipi di tutti i fuoi Stati Ereditar).

Nello feorfo martedì aa. del corrente giunfe in quefia Capitale da B rotelle s , unitamente alla fua famiglia il Principe- di Stnarembei gh^chc ha- tifoduto in qualità di. Mmiitro Plenipotenziario Aulico predo quel R. Governo; egli è fiato qui. richiamato da S. M. Imp. per cuoprire la cofpxua cariex de fi: natagli di Maggiordomo- Maggiore di quefia Corte avendo avuto nel giorno ideilo P onore di cliere anrmeir

10 all' udienza di Celare . La pi 1 Io vita A. S> dopo aver predato il contiieto giurami nto nelle mani deh' Imperatore , nel dì 24., cen tutti gli onori e formalità, fu infialiate nella l'uddetta cofpicua carica'.

Sappiamo che S. A. S. ir Elettor Palatino fi rimedi alla fua relidenza Ducale di Monaco nel dì 18. del coir, mele , dopo il. fuogiro fatto per P Italia.

Abbiamo avvifo da Leo poli , che alcuni Negozianti giunti colà nel dì 18. dall' Ucrania, hanno riferito , che un grotto Corpo di Rulli avea palmo il Fiume Bug , marciando verfo Oczakotr per unirli ad un altro di quelle truppe, foggiungendo d' aver fentito afficurare edere adblutamenre feguite delle odilità tra i Rudi, e i Turchi, lènza accertare per altro quali fiano dati gli aggreffbri.

Scrivono da Dresda che tutti i Soldati che hanno avuto il congedo per 6. meli torneranno per ordine Sovrano ai loro Reggimenti per il dì 10. del corrente, afv fine di trovarli prefenti alla gran rivifra che fi farà poco dopo . Si vuole che'

11 Campo- ordinato vicino a Lipfìa fia fiato per queft' anno contromandato.

Nel dì 30. di quefio mefe il Principe Vtfcovo di- Ofnab-ruck fecondogenito di

S. M.

#- JVf. Bri tannica fari il : fuo folenne ingreilb in quella Città, dovendo poi il'Magitlrato r e i Rapprefcntanti gli Stati del Paefe, predar giuramento di fedeltà alla R. A. S. Il Principe Guglielmo Enrico poi terzogenito, torna» tu dall' Indie Occidentali a Londra» lì afpetta quanto prima ad Annover, ove filièra la Tua refrdenza in vece del prelodata Principe Vefcovo.

Il fortunato ritrovamento della iTioculazione del vajolo , non ha oramai più bifogno di elogj, e d' efperienze per perfuadere gli uomini a porla in esecuzione . Eppure trovò ella nella Tua (laicità tanti, e sì forti odaceli, if'emi ♦le' quali non fono peranche , l'ebbene in pochi c in quelli attaccati ai pregiudizi , det tutto diflipati e (Vaniti. Sufciteraflì una nuova quedione fe diamo notizia di quanto ci viene fcritto da Pietroburgo; nel- riportare il fatto noi intendiamo di lafciare ciafeheduno riflettere a propria voglia . Il Sig. Samoifowit* ha inoculata la pelle a-più "dr mille peritine, ed un'operazione di tal' natura per quanto apparifea (ingoiare , ha avuto il bramato effetto. Egli fFefib ne è guarito collo ftrofinarfr la parte attaccata con alcuni pezzi di ghiaccio j pretende che la natura di quella malattia non fia data fin qui conofeiuta, e aflégna per infallibile fpecifico le frizioni fatte col gelo , da doverli praticare in tutte Icforte di pelle.

Augusta 30 Luglio. La confeguenza , e 1' evento degli accennati preparativi' continua ad ellere tuttora un mirrerò . Sono troppo contraditrori* tra loro le particolarità per' poterne tirare una ficura confeguenza . Mólte notizie confermano che in' calò di rottura" tra la Ruffia e la Porta, S. M' Svedefe fi farebbe dichiarata, come' fi dille rin favore della prima , ma nulla di certo fi sà intorno al regolamento da prenderli fu tal propofito. Ciò per altro che-non può metterli indubbio fi è , che F abboccamento tra 1* Imperatrice di tutte le Ruffe ed il Monarca Svedefe avrà per oggetto al-cuni importanti affari, i quali apparterranno pi ut tolto a una neutralità efatta per la parte delli Svedefi; chea prender* intereflc nella guerra contro1

i Turchi. Credéfiìn tale occafìone, la Corte di Pietroburgo potrà accordare alcune favorevoli condizioni a quella di Stokolm. Vi fono molti i quali non dubitano della ficurezza di' una tal rottura dopo che 1' armata Ruffa fi è impadronita idi tutta la' Crimea. Si ■ dice che effendo ciò accaduto mediante la fpontanea cedrone di quel Kan- Sahin-Gueray riconofeiuto già dalla Porta - OttòmaRna per affoluto , libero, e indipendente Sovrano della piccola Tartaria , e Crimea , la Corte di Ruffia li prepara adeffo non folo a mantenerfenc il poffeffo,- ma fia: rifoluta di fare altrettanto della Fortézza d'Oczakow con tutto quel Territorio, il quale altre volte era (lato dalla Corte Ortomanna fmembrato dal Dominio degli antéceffori del mentovato Kan . Portano le recenti lettere'ginnte dalla Podolia, che in quella Provincia fi trovano accampati 2. groffi Corpi di truppe Ruffe, un» fotto gli ordini del Principe di Repnin a Human , e 1' altro a Nimirow fotto il comando del Conte di Soltikow, foggi ungendoli, che un terzo confiderabil Corpo fi và (tendendo lungo la rivi del Fiume Bog...

Avviiano da Temifwar 1' arrivo di nuovi rinforzi agli Sphais, che fono accampar! predo Belgrado: fi riunifeono a quelli" molti' Corpi di Giannizzeri , e i Turchi fanno paffare verfo quella Fortezza un gran numero di puntoni r parte de' quali fono-dati fatti arredare dal-Comandante di Métrovitz per avere danneggiato un mulino fituato fopra la Sava. Quello Ufiziale afpetta dalla fua Corre delle irruzioni fu tale affate.

Sappiamo parimente che i Turchi sdegnati della proibizione ordinata ai fudditi Audriaci di fómminiftrar loro dei viveri ,■ hanno fatto fuoco fopra quegli impiegati- ai ' lavori' della "fortezza di Katzka fenza avere apportata loro verun'danno: in fegirito è (lato fpedito un efpreffo per informare la Corte di Vienna li quella maniera di procedere .

In'mezzo atantiprepàratÌTÌ,'edifpofizióni fi afsicura efiere dato cbnclufo il Trattato di commercio tra la Ruffia e la Porta, il quale contiene 81: Art., i più im portènti de'quali fono i feguenti. „Na

viga

vi<{aiior:f,e commercio lìbero In tutti gfi Staci.dellà Portapcr terra.e per mare forco bandiera Rulla! fenza alcuna rettriilrizione:: Capitolazioni di tutre le Nazioni con la Porrà, e fopratutto delle JFranceli, c Inglctì, afficurate ai Ruffi: Franchigia di tutte le focietà privilegiare ai Monopolifti per la .compra e veridica di merc-in/ie, quanto ancora il diritto di Metffteria: Ajato a tutti i battimenti Rulli in ,cafo di bifogno: -Unico e iolo dazio del 3. per cento per tutte le mercanzie che corrano ed -tlcano , pagabile una fol volta .nel Diltretto ove farà fatta la compra , O la vendita: Tariffa generale che. l'arà • aregolata, e che Xcrvirà di norma per tempre -per tutti gli Stati della Porta: Tutti gli altri diritti., cioè dogana , im•pofizione , pedaggio oc. aboliti , e fop•preflì : Libero palfaggio lenta alcun pagamento per il tranlito di tutre le mercanzie., grani. ed altre produzioni, e -manifatture della Rutila, e degli Stati dell' altre Potenze: Libero tralporto dei ceneri proibiti in qui, .come del riIo, caffè, feta ec.: Afficurazianc, e garanzia intorno ai Corfiri Barbarelcui ed altri: Stabilimento di porte a vantaggio del commercio: Diritto d' avere delle caie e dei magazzini : E linaimene molte differenti lìipulaz oii in favore della Ruffia , relati vam. alle caufe 4ct comsacrcianti di quella naxione. T U a GHIA CostaJ+rmofou 30 Giugno. Quantunque gli Ambafciatorì di Varie Potenze lì adaprino per far riforfjere la pace,-e per guanto (1 creda, che fiaper riufeire fehceil fucceflbdelle loro negoziazioni, Simo per altro in dubbio le polla o nò aver luogo la guerra , il defiderio d' evitar la quale prevale ancora nel Divano. DiceU che fa metà del mele di luglio fìa il termine che la Certe di Pietroburgo ha fiffato al Sultano per. deciderli formalmente, e che in cafo di lilenzio, di tergiverfazione, e d' indugio, le oftilirà fi ìncomincieranno lenza ultcrior dichiarazione. Frattanto il Capitan Pafcià è'pronto a entrare nel Mar-Nero colla lua Squadra, di cui ha fatta poco fa la rivitta, avendo ancora ordinata la ccrftrtmane di m»jti Vafcelli da gurrri.

Dopo che uri noftro Coma fidante» fece tagliare la tetta come fi dille , * un Ufiziale inviatogli dal Kan di Crimea per domandar ragione degli atti di Sovranità che venivano ivi eftrcitati, la Porta ha accordata a tre Deputati dei Tartari della Crimea (addetti qua fpediti la foJdiifizione domandata,avendo dato ordine didercitare la legge del taglione contro il Comandante, troncandogli parimente la tetta. • .'

I Crittiani foggetti al Gran-Signore non fono molto contenti delia maniera con cui fi fa giullizia ne' Tuoi Stati. Un negoziante chiamato AgyMichel avendo fatto citare un -fuo debitore davanti il Giudice di Melnek per la fomma di 6. mila fiorini che gli dovea .da lungo tempo, non ebbe per rifpotta che un colpo di pillola , per il quale reftò ftelb a cexra-.il Kady non (i preli pena di dare ordine d'arretrare l'uccisore, «he dopo edere fparito, ciò che fa credere che un tal delitto commef■fó nel Santuario della Giuttizia ila (tatto .eseguito di concerto tra il colpevole, e quello che 4e leggi aveanu Pedinato .per l'ottenerle.

ITALIA
Milako a. Agotto.

L' elezione del nuovo noftro Atcivefeovo non pare che polla edere tanto lòllecita , quanto li fuppeneva , poiché S. M. 1' imperatore diceli, che voglia prima fiftemare tutto quello, che depende da difeipiina Ecclcftattica, come già ha incominciato: una riprova del prolungamene di tal' elezione li è, 1' aver permeilo a Monfignor Benedetto lirba attuale Vicario Generale Capitolare, che abiti 1' appartamento de' Velcovi, e V e (Tergi i Irata fidata dalla AL S. Imp. la fortuna annuale di 500. zecchini foltanto per il .regolamenta della Menfa Arcivefcovile .

Si è refo pubblico colle fhmpe 1' Editto perla reciproca reftitazione dei Rei tra gli Stati della Lombardia Austriaca , e la Sereniflìma Repubblici di Genova.. Le convenzioni fonocomprefe in IX. Articoli firmate da ambe le parti nel dì iK. giugno 1783.., ed ecco il preambulo delle mcdelime. » O Remendo egualmente a S. M. JL 1' Imperatore, e He, che alla

Se

« 이전계속 »