페이지 이미지
PDF

♦1 eli' Imperatrice ièlle Rutile altro q iì non fi sì, che di alcuni divertimenti che furono dati, avendo S M. 1* Imperatrice fatto inalzare a Frederick;Ham uri palazzo «li legno riccamente adornato, e un teatro, fui quale rap-preferttavano i loro fpettacoli alcuni al* tori Franceli.

P O L L O N I A
Varsavia n. Luglio.

Secondo molte autentiche relazioni , pare che il dettino della Crimea li a ornmai decifo I Rulli vi hanno prefo poflefTo delle Piazze le t>iù importanti , e f< no Ì padroni di quella Penifola. Il Kan Sihim Gucrayfiè dimeffo come fu detto dai (Governo , e le fbmme che pgli riceve in contraccambio dall' Imperatrice delle Ruffie ammonta mi a 8o mila rubli annui. I fuoi due Franili Arslan Gue~ay , e BuhtìGuerny che lì fono riconciliati con il fnedefìnto, hanno predato giuramento a quella' Sovrana, e goderanno per conieguenza d' una penfione di lo. mila rubli per ciafchedu'no . Tutto cò dimoflra 1' alToluto dominio della prelodata M. S. in codefta parte, ove V armata Riiisa è fempre pronta ad agire in qualunque occorrenza. Si dice che i tre differenti Corpi di quelle Truppe che fi trovano di già fui Territorio della noftra Repubblica fiano numerofidi loo. mila uomini.

Incominciafi qui a parlare di confederazioni , e molti difeorrono d' una Dieta (traordinaria che farà tenuta nel corfo del preferite anno; quantunque non fi polsino perciò allegare altre rag;oni éne quelle della Convenienza, fondate (òpra il proprio intercise, può darli anfora che le medefime ragioni fiano fondate fulla fperanza, che i rorbidi interni potrebbero tirare molte ftraniere nazioni in quello Regno.

Fino da qualche giorno giunfe iti quella Capitale proveniente da Venezia •ina perfona di diflinzione con n irle lìmo; dopo efserfi per qualche tempo qui trattenuta , ha continuato il fuo viaggio alla volta di Pietroburgo.

GERMANIA
Vienn A t. Ag- (lo .

S. M. l'Imperatore fi trattenne negli fcoMt giorni ter lun*o temo* col

primo Miniftro Prìncipe di STatinÌR, o quindi nel fuo Gabinetto fenza portarli neppure a pranzo fuori al Giardino, dopo efier giunti diverti Corrieri ,r fÒggiorna peraltro1 Cefare all' Augarten » e diCefi che fia per intraprendere ih, breve un altro viaggio* in Moravia ,\ é nella Boemia , per pafTar quindi alla Corte di Wittemberg. Nel dì jo. por. fu dato principio all' accampamento predo Miakendorf, elfendovifi già radunate le truppe deltinate per tale effetto .

£' giunto in quella Dominante il nuovo Vefcovo di Palla via Principe d' Avefperg, e fi tratta adcfTo di riunire le differenze inforte tra quefta^Corte, e quel Capitolo < Si vuole che la prima pretenda che quel Vefcovo , e Capitolo afTegriino una fjfficiente dote per il mantenimento d' un Vefcovo nella Città di Limz nell' Auflria Superiore , di un Capitolo di 6. Canonici, d* uno Spedale, e d'un Seminario; fi prerende poi, che in cafo d verfo fi a la medelima determinata di Confifcare una proporzionata quantità di ftabili fpertanti alla fua Menfa Vefcovile, che da* fuoi beni che pofllede nell' Auftria percepifee intorno a io*o. mila fiorini annui.

In uno degli feorfi giorni arrivò da Roma un Corriere Pontificio con Difpacci che diconfi relativi alla nomina del nuovo Arcivefcovo di Milano, ed al nuovo Vefcovado , che dovrà erigerli in Lintz. S'entefi che S. M Imp. fu recata molto c nfento, e foddisfatto delle rifoluzioni che ha prefe il S. Padre nelle attuali circoftanze.

L' Arcivefcovo' di Salisburgo unì» fórmandofi fempre alla mente, e giufte intenzioni di Cefare, ha cedute al Vefcovo di Neuftadt 41. Parrocchie che aveà nell' Auflria Inferiore, e fui confini della Stiria.

Una Deputazione della Nazione Sveva , dimorante in quella Captale, fi portò ultimamente a rapprefenrare all' Auguflo Me narca , che quantunque foffe folita di far cantare fino da molti anni una folenne MefTa in onore di S. Ulrico fuo fpecial Protettore, per il qual fine aveva uniti alcuni Capitali , penfava nondimeno di impiegar quelli nell' Idi tu co de poveri, aggiungendo riipettofamente, che ogni Cittaci Ino tantopìù era obbligato a Concorrervi , quanto era più conveniente all' onore del prelodato Santo' il' cibare i poveri di quello- che fia il far cantare una McfTa Acoimpignata' da grandiofa malica'.* Una st lodevole rifoluzione per cui pipie>ft*le nej JEuò- candore la cariti che dirtingue ti. vero Criftiano per mezzo dfcll' amore;-al proffimo, e della compadrone ai poVtri, è (tata fommaraente gradita dà S-. M. Imp., che fi è degnata ordinare ,jche venga e Ha fatta giungere a norizia'di tutti.

Ir*-quella Dominante altro non mancava a ioccorfo- dell' umanità che uno Spedale per gli Efpolti. Un inlìgnebenefattore ha offerto a Cefare un mezzo milione, e 40. mila fiorini per un così utile (fabilimeneo ( non richiedendo altro* in ricorripenfa, che d' elfer dichiarato Principe del S. Romano Impero. Quelli è il Conte di Palm Cavaliere affai ricco , ildi cui padre era Banchiere in quella Città . La M. S. ha accertata unarile offerta,-ordinando inoltre che fulla porta dello Spedale lì A collocatolo (lemma gentilizio del pred.Cont.- Co 1 una onorifica intenzione .L* Imperatrice delle Rudi e ordinò tempo fa a < ueita gioielliere di Corte Sig. Marck di leg^ea giorno un fuperbo e preziofo pennacchio con groffi brillanti , ed altre pietre colorite. U.i tal lavoro è giunto al Aio termine, e lì affi cura che la predetta Imperatrice lo abbia deftinato in dono a SahimGueray, gii Kan di Crimea ,e della p>ccola Tartaria.

E' flato* emanato un nuovo Regolamento a quelle Regie Caffé, per cui varj Subalterni Tetteranno giubbilati, come pure una rifoluzione , colla quale fi dichiarano j>er 1* avvenire inca-paci di regia pendone le Vedove di coloro , che per più di 10. anni ancora aveffero fervilo nei Dicafteri , ed impieghi civili. Nel tempo ifleffo rella abolita la deduzione' del j. per cento alla paga degli impiegati, che fu anticamente (labilità per formare il fondo di quelle pendoni.

Scrivono da Francfort, che feconfdo le ultime lettere arrivate dagli Svizzeri, fi era fentito uri gran terremoto a Ncuchatel ,ovri Fiumi ufeirono per

tal modo dai loro letti, che fecero* temere a quegli abitanti 1' allagamento della Città, o il rovefeiamentodella fortezza, ma due fole' cafe fono Ila te del tutto demolite, ed' è caduto' il campanile del Villaggio' di Sainte- Seme.

Sappiamo dall' Ungheria ,• che le Truppe Turche fi aumentano di' giorno in giorno fulle frontiere d'ella Servìa, e della Bufnia . Oltre la riparazione di Belgrado , e il taglio di tutti gli alberi lungo le fponde della Sava vanno erigendo un nuovo Torrione alla Fortezza di Gradifca Vecchia della portata di 30: pezzi di cannone . La Servia , e la Bofnia è divifa in 3;. Circoli', eiafeheduno de' quali ha ora meffo in armi a proprie fpefe un determinato numero di milizie, che vengono efercitato giornalmente dagli Ufiziali Giannizzeri . Siccome peraltro tali foldati fi curano poco della difciplina militare, non piffa giorno che non fuccedano de' tumulti con fpargimento di l'angue, e di' notte tempo particolarmente fi odono molto fpeffo (landò di là dalla Sava dei colpi di' fucile.

Neil' ultimo giorno dello feorfo luglio partirono di buon mattino 600. Cannonieri fui Danubio per i confini della Turchia; e nell' ideilo giorno fi pofe in cammino alla volta della Ruffia 1- Ambafciatore di Venezia. Augusta J Agoflo.

Regna la folira incertezza intorna ai pi e l'enti affari di guerra , e particolarmente dopo la (lipulazione delTrat-. tato di commercio tra la Rufiìa e la Porta". Tuttociò chequefl' ultima ha facri* ficato in mezzo a fuoi apparecchi, dà molto da penfare della contrarietà di tali rif ••luzioni . La Ruffia peraltro nel. cafo di rottura troverà nella Ceorgia degli Alleati , cioè i Principi Eraclio, e Salomone, che hanno promeffo di concorrere all' esecuzione del gran progetto d'attaccare l'ImperoOttomanno, aven-i done rinnovate recentemente le loroafi ficurazioni con due efpreffi fpediti unoa Pietroburgo , ed il fecondo a un' altraCorte . Il Kan di Crimea è intieramente confammo alla Ruffia , e i torbidi fomentati nell' Egitto, e la meditata rivoluzione nell' Arcipelago , e nella

Grecia,

[ocr errors][ocr errors]
[ocr errors]

per le iota particolari In.li4c.1ze, V.t' IcnJo che in tutto li uo.iformi.io in quel eh? riguarda i proventi Uerti di dola ec. al regolamento, che li prel'crivc per le alt;e Chicfe . „

„ XVI. Li Cura di S. Prospero feguiterà ad amminidrarli dai Filippini , e qualora abbi fognino di ijualcne iaffiditi per predirli intatto gratuitamen» te ai- peli della Parrocchia nella forma, che. ti ordina per le altre, il Velcovo lìtlèià quanto occorre col Saperiore della Gongwc azione . ,,

. „ JCVJI. Nella Chicfa dell' Umiltà , in cuì dovrà Uùìi.irfi quotidianamente con cantirfi In McTh nella mattina, ed il Vefpro il giorno oltre il Priore , ed i quattro Cappellani Carati dovranno dedinarvilì aln i fei CappeHanf fi Ila meri te , i quali faranno acri alleConreflioni, e fi provvederanno a concorfo. „

„ XVIII. La Cora di S. Vitale porri efercicai'fì nella Chiefa dslli Umiliatt, ed il Vefcovo reità autorizzato a tradirne con chi ec corre. ,,

,, XIX. La Cura di S. Leonardi» potrà, quando riefea più comodo, efercitarli nulla Chiefj di S. Marco unendovi il Popolo , che rimane denteo la Città.,, . „ XX. La Congrua per i Priori farà di feudi trecento annui per ciafeheduno ,c feudi centoqMaranraquattro an" nui farà Y afTe^nairt'jnro dei Cappellani C'irati. Avranno rutti una conveni'i.ire Abita/ione, e li mobilia grolla , e fi procurerà che 1' abitazioni fis. tal?, on Ìj pollan vivere collegialmente.,, ( Sarà continuato. ) Ltvoayo $ Ajj.ifro.

L' accennata Nave I);ncfe. fece vela per il fan d-.:friiio , che lì crede in Danimarca. lì' partita altresì la Regi» Co: vetri Tofcam p?r andare in cori'j cont o i legni Barbarefchi .

E' g'iinto da Gibilt rta B-iijincina Dinvfe chiamato l'Aiz.irdtt, che tiene a bordo circa 1 yo Cu i , che ultimai mente fi portarono al fei vi?io della Gran B'-etrasna nella dipela di detta Piazza \ i rncJeiimi foao ftiti regalati dalComan* dante di quella Fortezza, e fpecialmena» in una (quantità di mitraglia , bomba rotte ec. Il Capitano di detto legno de> pone, aver inteib dire , che il noto armamento Spigalo dgftinaw per Algeri

fi» ritornato in dietro lenza penetrarfene il motivo.

In quello momento fono arrivate in Porto tre Navi Ragufee procedenti «lai Levante > ignorandoli per ora il carico delle medefime .

Roma 6. Àgofto.

Con fpeciale Editto dell' Eminenr-ifs.Carlo Rezzonico Camarlingo, fi proibifee fotto rigorofe pene , tanto Corporali, che pecuniarie, a chiunque di que Luoghi, e Provincie , che fono desinate al lervizio della Grafcia di quella Città tutte le effrazioni, incette, e monopoli del beftiame,acciò quella Dominante redi abbondantemente provvida delle Carni necefiarie aldi leifoftentamento .

'Si fono già imbracati con proporzionata armatura i due piedillalli dei cavalli di faccia al Palazzo Quirinale per voltare quelle portentefe macchine in forma femicircolare, in mezzo alle quali fari eretta la nota amica Guglia ritrovata 1' anno feorfo nei fondamenti di S. Rocco. Il celebre Architetto Antinori è il direttore di quella operazione, che fi effettuerà in breve. Temono peraltro alcuni , che eflendo i piediftalli fuddetti comporti d< più pietre, potranno erte feonnetterfi nell atto di muoverli e cedendo quindi al pefo dei foprappofti cavalli, ne porta accadere un euro poco corrifpondente alle premure che fi prendono per quefto nuovo ornamento della Città.

Ìnapoli 5. Agofto.

E' ftato pubblicato il feguente Real Difpaccio, diretto al Sig. Don Diacinto Dragonetti.

v A Vendo proporlo al Re la Conful/W ta della Real Camera de' 23. dello feorfo giugno. S. M. non vi ha inerito in accordare al Vefcovo di Catanzaro il-chiefto Real Perni erto di poter ottenere da Roma la facoltativa di «leggere gli Laminatori Sinodali, e Promiodalipertenerei concorri , e provvedere di Parochi le Parrocchie, che va

cano in quella Gerii, e 1510 ce fi. Ha l*ns)

S. M. ordinato al Vtfcovo fuddetto, che convochi Egli il Sinodo, ed elegga ia efso gli Efaminatori Sinodali a tenore del Concilio di Trento, per fare le mentovate provvide . E nel tempo ftelTo mi ha comandato S. M. di parteciparlo alla Real Camera , affinchè ella in limili cali •Cosi fi regoli . „

Pmiaxzo ì.6. Luglio 1783.

Cario Demarco, Malta y. Luglio.

Fino dal d) io. del pafTato mefe fumo involti da una denfiftìma caligine non più veduta in queir' Ilota per cui reft.i quali totalmente ofeurato il Sole. Nel dì iS. e 19. poi fi Sferrarono impetuofi venti, e nel dì primo del corrente incominciò una pioggia così precipitofa , e abbondante , che durò 24 ore continove , intempo dell» quale caddero molti fulmini con gran danno delle campagne , e delle abitazioni . Non abbiamo memoria, che fìa rrui fucceffo un limile Temporale in quefto Pael'e , che è di piccola eftenfione e privo di montagne e boi'chi , per morivo delle quali cofe per lo più fi facilitano altrove sì fiere burrafehe.

■Fino dal dì 23. dello lcorfo fu pubblicato il feguente Bando. „ v Ua Altezza Se re ni (lì ma volendo O dare ai fuoi Popoli , e VafilU ulteriori contraiTegni del fuo affètto,e clemenza ha condonato, e condona a tutti i Maltefi , che fono Dilerco^ delle Squadre delle Galere, e Navi di quella Sacra Religione , la pena incorra per la loro diferzione, tanto acrili che fi trovano in quefto fuo 0<y minio, come a quelli, che fono fuor* li quali però faranno obbligati di rieornare al Dominio fra il termine a un anno da contarti da oggi in P01 1 bene intefo che il prefente Indulto non s' intenda concerto a quelli, che fitt0* vano già condannati a fubire la Pcn.4 di tale loro diferzione, e non altri' menti. „

[ocr errors][ocr errors][ocr errors]
[ocr errors]

attivo grande intitolato « Raccolta di 'Pastorali dal 1775. fino al prefente di S. A- ^"^^6 Principe Arcivefcovo- Girolamo di Sahburgo . „ Tutte quelle parlano di riforma, * *

E' ftato pubblicato il Num. V. del Corriere Europeo.

« 이전계속 »