페이지 이미지
PDF

dvefcovo di Cahtuàrìa abbia perciò fatta lui'peodere nella Dioccfi la Preghiera-, eh? da 7. anni già facevafi , affinchè Idei io domile ai Colonifli la grisù di. ricon»lcere il loro errore, e di ritornare all' ubbidienza della Madrepatria .

POLLONIA

Varsavia 2. Gennajo.

Sulla notizia avutali, che la Corte di Pietroburgo abbia fpedito- di nuovo un grollb treno di cannoni per le Piazze di frontiera della Turchia, fi vanno prendendo anche da quella Repubblica le neceflaric precauzioni; e volendo flar follecita Copra tuttociò che potefie CucceJere intorno a' luoi confici, ha dato ordine che ila polla in ftato di difefa la Fortezza di Kaminfeck Capitale dell' Alta Podolia .

11 Sig. Abate Pog'danowicz è flato eletto da quella Real Deputazione degli Studi per pubblico Lettore di Leg» ge Canonica. Egli (piega i Tuoi aflunti col. metodo d«ll* Univerfità di Vienna , dove per 7. anni ' continovi fi e trattenuto per apprendere quella importante materia , e le diluì lezioni fono qui molto (limate. . .

Colle lettere di Cracovia abbiamo Intefo il ritorno di quel Maeftro di polla Cafpari, che avendo avuto 1* onore di accompagnare fino a Riga gli Au» gufli Viaggiatori del Nord ne ha ripor* tata in dono una tabacchiera d'oro en« trovi 10O.-zecchini .

G E R M A N I A
Vienna 13. Gennajo.

Jer mattina vi fu pubblico fervili© nella gran Cappella di Corte, e vi afliflè S. M-, e R. Arciduca coli' intervento dell' Eminentifs. Atcivèfcovo, di Monile. Nunzio , delle cariche di Corte , e dei Ciamberlani . La M. S., che gode di una perfetta fa Iute , dopo il ritorno che fece nel proprio appartamento, vi fi trattenne per lunHo tempo difeorrendo con i Miniftri fitteti , ed altri Perfonaggi..

Quantunque nulla il trafpiri del ^ivifato viaggio del noflro Monarca , tutto peraltro è in pronto, qualora foffe per fare gualche risoluzione , e fi cre■de che la più proffima fua gita farà in Ungheria pei vifitare le Piazze di Fron

tièra , etì altri podi d' importanza , e forfè ancora il cordone delle truppe, che fi è formato ai Confini

Il piano delle nuove Parrocchie già flabilite dicefi, che. avrà il filo incominciamento alla proffima Pafqua di Refurre7Ìone: in eflb è determinato il numero delle Mefle, che dovranno celebrarli in ciaicuna Chiefa, Benedizioni , e funzioni particolari, che verranno afTai limitate, e con pochi lumi. I PofTeflòrj , e direttori delle piccole Chicfe deflinate ad ellèr fopprefie, hanno fatta illanza per ottenerne la continuazione, ma non è flato loro accordato; anzi fentefi decifo, che i Regolari verranno ridotti a Preti fecolari, ed i Laici previo uno sborfo di denaro, faranno in libertà di ritornare alle proprie cale, o altrove a loro piacere.

Negli feorfi giorni tra i Ponti del Danubio fu- trovato morto- per colpo di pillola un giovane Negoziante, che lì crede un Ebrea fatto Criftiano. Vi è luogo a credere, che da fé fleflb fiati uccifo per tratto di difperazione cagionatagli da' fuoi debiti ,

Dopo lunga malattia ha qui cefià-? to di vivere il Conte.Frarrcefco Ledoebowski Palatino Generale di Czernieehow, e Cav. degli Ordini di Pollonia , che fi trovava per affari in quella Città .

Per ordine di S. M. 1' Imperatore» ha dovuto lafciare quello foggrerno nel termine di 48. ore una delle principali Dame del pàcfe. V ignora il vero motivo, ma la voce comune è,, che efTa folle di genio molto intrigante , e che renelle mano a illecite corrifpondenze contro lo Stato, col dare delle notizie a divedi EmifTar j Pruffianijie a4 alcuni impiegati in quella-Nunziatura-. E' certo , che predò la medeftma ritenevano delle combriccole- di -perfone fòfpette , fra le quali aveva luogo dir flinto una delle primarie perfone addette al Nunzio , tacendovili anche liberi» e fediziofi ragionamenti contro il Governo Culle nuove difpofizioni. La fuddetta Dama appena che ebbe .ricevuto 1' ordine Sovrano, tutta coflernara domandò udienza da S. M. Imp.' che le fu negata , non eflendole neppure Hata accordata una proroga di qualche giorno » che iftantcmcncc implorava .

Sappiamo dalla Trarifilvaiia, che per ora tutto è tranquillo in quelle frontiere , ma che fi ofTcrvano dei movimenti nella Moldavia, e nella Beffarabia nonostante che 1' antico Ivan della Crimea Ila Irato riftabilito lui Trono. Infatti tali turbolenze non fono prive affatto di ragione, poiché fi dice per cofa certa, che la noilra Corte , e quella di Ruifia pretendono , che il fopradetto Kan, non folo fiaindipendente, ma che pòfTa fare la guerra, la pace, e le alleanze a fuo talento, elTcndogli flati di già inviati i refpettivi Mini furi a riconofcerlo per afloluto Sovrano, e la fuddetta Corte vi ha nominato a tal' effetto il Confole Generale Sig. diLaskarow gii Refidente a Bukareft , ove pafTtràj il Sig. di Severin che ora è Segretario di Legazione preflb la Porta Ottomanna . Oltre di ciò fi richiede die gli Ofpodari di Vallacchia , « di Moldavia fiano pur effi indipendenti, fenza che abbiano a rendere al Divano fe non fé un puro omaggio; Che la Naviga2Ì.one per il Danubio nel Mar-Nero,€ da quello ncll' Arcipelago fia del tutto libera; Che venga data alla noftra Corte una fiallecrta foddisfàzione per gli eccelli che le ibldateiche, e i fuddetti Turchi hanno coirvmeffi fuile «olire frontiere, e che finalmente la Bandiera Imperiale fia rifpettata dai Barbarefchi in tutti i mari. Tali domattde fono Hate formalmente avanzate in Cattantinopolt dai due Miniflri Auflriaco, e Ruiso, che hanno in feguito domandata una pronta e categorica rifpofta. Si comprende pertanto che le preparazioni di gv.erra altre volte accennate , e che tuttora fi profeguono vivamente , tendono a foftenere quello nuovo- piano1: tuttogiorno ii fanno per I' Ungheria, e per le Fortezze dei confini delle fpedizioni d' artiglieria, e altri attrezzi militari , «d in quelli arfenalifempre vanno aumentandoli gli opera} , e ri fi lavora.inciufive i giorni fedivi, con precifo 'ordine di non darvi 1' icceflb ad alcuno che non vi abbia ingerenza . Siamo ora impazienti di fentire fe alla profuma Primavera -avremo . la guerra, col Turco come cor

re 1a voce , lochè depcnderà dalle rifpofte che darà il Divano alle fudd. propofizioniflatcgli fatte. Il Gran Signore persltro fembra fempre determinato a sfuggire di entrare in rottura colla Cafa d' Àuilria, tanto più che conti nova a dare nuovi fegni di perfetta armonia con quella Imperiai Corte, poiché fappiamo da Pefl, che nel dì a. del corrente fi attendeva a Althoffen ( Buda natica ) 1' arrivo di Ijo. cavalli da razza Turchi, i quali S. A. manda in rcgtlo a Cefare; avendo già 1' Ufizio militare delle rimonte avuto 1' ordine di riceverli fotto la propria cuftodia , fino a tanto che la M. S. non ne averà ordinata la diftribuzione .

Anche negli Stati Pruffiani vi fono delle rinnovazioni militari, mentre quel Re ha dato ordine che fi formino nuove reclute per rinforzare le lue truppe.

Scrivono da Berline, che quel Monarca folito nel tempo d' inverno a foccorrere i fudditi più bifognofi, abbia fatto rimetter al Sig. Ermau.Predicatore della Chjefa Erancefe la foiama di 6. mila tallari per impiegarne la rendita oga' anno al follievo dei poveri , che non fi poflbno guadagnare il baftevole alimento.

Da Prcsburgo fentiamo , che nello Spedale di quei Fratelli della Mi ferìcardia fi erano ricevuti nell' anno feorft> toi i. ammalati, de1 quali 118. ne morirono, ed il rimanente furano rifanati.

Avvifano da Gratz, che col principiare di quello'nuovo anno fi è meffo in pratica da quel Governo di Polizia il fiftema introdotto in quella Città di fervirfi dei colpevoli che fon» in Cafa di Correzione per fpazzare le fixade, e per occuparli in altri pubr felici lavori. .

Augusta Io". Gennajo. ■Le lettere di Vienna portano, che appena ricevuta la notizia della ricognifcioac dell' Indipendenza d'America, ci * fiato fpedito un Correre ftraardinnria a Pietiobnrgo con Difpioci deJla più grande i in porta nza , e che colà giunto , il Conte di Cobcntzel Ambafciatone di S. M. 1' Imp. fi era portata dal Principe di Potenkin, da cui dopo le rilpolle, in meno di due ore fu: . . 'ti-;

rifpedito dittò Corriere , qnale é gii ritornato nella fnddetra Capitale. In quello momento poi Tentiamo per mezzo d' altre lettere particolari, che un fecondo Corriere in feguito dei ~fuddetti Difpacciera partito da Vienna per Londra. '. * •

ITALIA
Milano r8. Gennajo.

L' Erninentils. PozzobonelJi noftro Arcivefcovo fono tre giorni che fi trova attaccato da mal di peteo con molta febbre: gli fono fiate fatte due emifiioni di lingue, per mezzo delle quali oggi lì trova alquanto follevato .

11 noftroMiaiftro-Plenipotenziario Sig. Conte di Vilzeck ha dati negli feorfi giorni tre magnifici pranzi, al primo de* quali intervenne S. A. R. IP Arciduca Governatore col feguito de* primarj S'ignori; al fecondo la R. ArciduchefFa, e al terzo molta Nobiltà deli* uno , e dell' altro fedo.

"La> navigazione introdottali pel nuovo Canale di Paderno va iempre più aumentando il noftro commercio a vantaggio, del pubblico, lochè viene a gettare a terra la falfa opinione che elideva fulla difficoltà di detta navigazione, che ripete il fuo ftabifimento dell' immortale Imperatrice Maria Tcrefa di glor. mcn>.

Il foppreflo Convento eCh-iefa de' Monaci. Celcftini deve ora fervire per Canonica , e Parrocchia di S. Babila, che colà farà trasferita per maggior comodo del pubblico. Quella1 poi di S. Babila, colle due piccole Chiefe circonvicine di Marta , e SV Romano , faranno demolire per far cafè particolari.

Ev per ufeire niiDifpaccio concernente 1' Annona , volendoli che detto dipartimento poflà edere aggregato all' Intendenza Generale delle Regie Finanze .

Oggi poi è ftara pubblicata una Ifrruzione, che filili il re^olamenro fui grave oggetto de' Benefizi Ecclcfiaftici della Lombardia Aufiiiaca , diretta da S- M. r Imperatore al noftro Governo, alfinchè la difiribuzione , e collezione de' merlefimi riefCa in avvenire più confèntanea non" fo'o all' antica difeipli«a della Chiefa , ed al diritto universale liccleliaftico , ina anche corrifponda Più perfg^ioae^ originaria «wu,

che mcnmbe al Sovrano nel provvede** re le Chiefe'de* Tuoi Stari , ed a ciiV ch'efige 1' idennità dei diritti del Principato . Ella è così concepita •

I» „ 'M'On faranno ammefle in- avvenire nella Lombardia Auftriaea le provvide, o collazioni <!i qualfivoglia Beneluio fccclefiaftico, che finora li fono fatte dalla S. Sede di Roma , in vigor* delle Riferve , fpiegate nelle cosi dette regole della Cancelleria Apollolica ; fiano Rilerve alfolute, o permanenti, l'ano condizionate a luogo, tempo, qualità di perfona , oppure in qualfifra" altro modo , o fotta qualunque motivo» o protetto, non eccettuate neppure quelle che fi' pretendono CUufac in carpare piris , e peri dovrà denegar» <f ora in- avanti H Regio Placet, o fia Excqii.it.:r dalla Giunta Economale a tutte le Bolle Pontificie, e.a tutti gii atti, che -virranno fpèditi da Roma, oppure da' Cardinali. Vefcovi, ed altri come delegati dal Papa, e che avranno per oggetto una confittile Provvi» fta, Collazione , o ttiferra . „

li. ,, Le Chiefe Cattedrali della Lombardia Auflriaca' dipender?rme dall' immediata Regia itomina'', e Prefentaz:ene di Sua Maefli. Kifpelto pero ai'quj<tro Vefcovadi dello State» di Milano, Pavia , Cremona , Lodi, e Como , Sua Maclli avrà in principal mira quel {oggetto, che le farà raccomandate da Sua S r.tita: e perciò ne' cali dì vacanza il Governo- dovrà parteciparli fenza dilazione all' Imperiale Regio Minrilro refidei.te ti: Roma , affinchè se dia parte.al Papa,il «jiale poifa raccomandare il (oggetto a lui ben villo,.

Ili. „ Nella vacanza della Sede Arcivefcovile di Milir.o, la Città potrà «fare del fuo privilegio per fupplrcare perla fceltà di un fuo Patrìzio.,, . IV. „ Saranno egualmente foggetri all' irarrr 1 ita elegia Collazione i Benefizi, detti (inora- CorcjftorUIi (oliti a coiiferirfi in commenda dal Papa , di qualunque fotta fieno. Sarà- pure riferiate a S. M. l'imporre qualunque Penfune, o Alleano fopra tali Benefizi., come non meno qualunque altra difpofizione intorno ai fondi, ed alle rentJiti) di elfi. „

V. n Tutti i Benefizi, che hanno Cura di Anime , anche portanti Dignità Capitolare , o altra , comprai quelli ciw finora folevano conferirli da S. S. * e clic cedi .idu- ». Ora I' efercizio, dovrebbero dtprrrderc da rmmodnita Regia Provvida; faranno &) qui- innanzi lau i-iti alla libera collazione de' refpettivi Vefcovi Dioccfani ; ali* ecce/ione- di quelli die fono , o faranno fottopcih° ali Jurpadronato Rajio , ovvero privato, che i' intende rimanere infitto ; e però i Vefcovi potranno r e dovranno difporre di tali Blenefi/j •indie ne' meli, e ne' enfi in cui finora ri con > vanii M'vlmi ■ o rifervari alla S. Sede.,, v ,

„ £(Temlo però d-lla maggiore importanza per il bene della Rt-'igione., c dello Stato, che G dieno i Benefizi di Cura <F Anime a perfone degne; è mente di S. M*. eh? i Vefcovi non palline» alta Collazione fe non per eoneorfo :-ed accir-cchc i concorfi fervine-ad accertare la feciti. miglior e, c più dfjwp (vggetto ad u.-. Beat

Itefiuo Curato , dovrà flabiiirfi per i medefimf, chiunque ne fu il Coli atore, un fifiema uniforme nella Lombardia Auflriaca, mediante i concerti da prenderli a tal fine dal Governo con i Vefcovi. „'

Vi. i, Tutti ì Benefit) Cerna Cura d' Anime, fieno capitolari, od altri, con , o fenza Dignità, Carica, od Obbligo, i quali in virtù delle Regole della Cancelleria Romana, fi ritenevano in panato foggetti a riferva fifla, o alternativa dei meli per la S.Sede di Roma, dovranno in avvenire conferirli dal Governo a nome di S. M., àia .continuamente , fia alternativamente , come venivano conferiti dal Papa . Nelle vacante però <ie' Renerà) refidentiali, e di quelli che hanno «inneffa Giurisdizione Spirituale , areranno i Veìcovi Diocefani il diritto di prefenure al Governo una Terna de' foggetti, che loro fembreran<io più meritevoli ; ben' intefo che fra i titoli di benemerenza dovrà valutarli dai Vefcovi preferibilmente quella de' pubblici Profeflori , e dei Direttori de' Collegi d' educazione, * il merito dell' opera predata nella pubblica iitruzioae , e anche generalmente la particolare applicazione de' {oggetti allo Audio dille Scienze Utili. „

( Sarà Continuato. ) Ferrara Io. Gennajo. L' Ambafciatort di Marocco che paffa a Vienna giunte col fuo feguito martedì a mezzo giorno: tutti erano a cavallo , ed entrati in Città fu cofa fpeciofa il fentire, che i più li

'credevano Frati Camaldolenlt, o Certofini dei Conventi fopprefli in Lombar

,dia , errore nato foltanto dalla uniformità del veftiario . Il detto Ambafciatore prefe alloggio alla Locanda de' Tre Mori, e fervito dal Sig. Gaetano Rafpis Pro-Comminano Imperiale, fi portò nella fera al Caffè de Nobili, c quindi al Teatro collafua comitiva. Nella mattina feguentc ri prefe il viaggio imbarcando» nel Canale per pallate al Ponte di Lago-Scuro.

Bologna Si. Gennajo. Abbiamo ficura noti/.ia , che il Ca

'pitelo di Cividal del Friuli, un Mo■aftero di Religiofe , e lo Spedale di Udine , i quali avevano i refpettivi beni nel Friuli Auftriaco, fono rettati privi di tutte le loro entrate , eflen«dolene impofleflata la Cada Cefarea; e che in confeguenza il Decano del fuddetro Capitolo di Cividal è paffato immediatamente a Vene7ia per cercare uccomandazioni fu tal' affare.

Le lettere di Torino dando ragguaglio dell' opera intitolila la S'iteti

16. del pattato dicembre , tutta convengono nelf aderire , che quel Dramma ha avuto un generale incontro . Il Sig. D. Salvatore Rifpoli che ne ha inventata la mulica è fiata una delle principali caule , che hanno prodotto il buon' elico di sì grandiofo fpettacolo. La dolcezza , e tutti quei tratti ben combinati dell' arte, che fanno rifalsare 1' armonia delle fue arie bravamente cantate da abili foggetti , formano la lode di quefio Profeflbre , che da quei Nobili direttori è fiato riconfermato a tal' effetto per 1' anno 178$. Firenze 14. Gennajo.

In fequela del Motuproprio di S. A. R. de' 3. marzo 1777. col quale fu pennella 1' introduzione di tutti i grani , e biade fon-itici e nel Granducato, è ufeito ora un Editto in data de' 14. gennajo 178)., col quale fi ordina , che per togliere qualunque abufo in tali introduzioni, s' invigili rigorofamente fulla qualità dei generi, efaminando che non fieno infetti, e nocivi alla faIute, e a tal' effetto fi preferive ciò «he deve praticarli dai refpettivi Tribunali del Granducato.

E* fiato foppreflò il Convento degli Agostiniani di S. Leonardo fituato cinque miglia dittante dalla Città di Siena , e i pochi Individui che vi abitavano fono partati in altre Comunità con i loro beni.

NE. Nel nofiro foglio Num. sj. pag. 460. dell' anno feorfo all' Articolo di Vienna fi riportò quanto in eflb fi legge rifpettoalla dimillione del Sig Abate Gio. Antonio Egifii dal fervizio che preftava a Monfignor Nunzio di Vienna in qualità di Segretario. Un Articolo benddelle Gazzette Francefi, e Tedelche di Vienna Num. 67. finenti fubito la noftra data . Da quel tempo in poi non è mai rifultato atto, o ducumento veruno con cui pofla attaccarfi la riputazione e fedeltà del Sig. Abate Egifii nel fervizio fuddetto , il quale anzi continua tranquillamente la fua dimora in Vienna in faccia alla Corte Imperiale, e a quella Nunziatura . Sicché ci crediamo obbligati per onor del vero di disdire , come facciamo col prefente articolo, quanto da noi

[graphic][merged small][ocr errors][merged small][merged small][ocr errors][merged small]

FRANCIA

Parigi 14. Gennajo. ""V FI fupplemento della Gaz! zerta della Corte di queft' ^fck i ogt!i, èrtati pubblicata una fuccinta relazione intorno ^ le operazioni delle Squadre del Re ,che fi trovano nei mari dell' Indie Occidentali, la quale contiene quanto fegue .

-, , A Llorchè gì' Inglefi dichiararono X* la guerra all' Olanda, le prime rane del Re furono di porre in opra turti gli sforzi poflìbili per confermare il Capo di Buona Speranza, e 1* Ifola di Ceylan . Per afficurare quelli due importanti flabilimenti ,e preparare il fuccellb delle operazioni , che S. M. progettava nell' Indie , fece partile (ino dal mefe di gennajo una Fregata per annunziare la guerra in tutti gli Stabilimenti Olande-li nell' Alia, e per fidare coi diverfi Governatori della Repubblica, e di S. M.; come anche col Comandante la Squadra del Re nell' Ifola di Francia, le fpedi?ioni delle quali faceva le ncceffarie difpofizioni in Europa. „

..In confeguenza fino dal dì ai. marzo 1781. ufeirono da Breft due forti Squadre , e due convogli di truppe , i quali non fi fepararono, che verfo Madera per la ciar gl Inglefi in dubbio fu qual parte la M. S. voleva fare i fuoi più grandi sforzi, ed aff.- urai e per mezzo di quella incertezza una decifa fuperiorità in America, « in Afìa, per determinare le rivoluzioni , che dovevano procurare l'Indi denza a quei vaili Paefi . La part •della Squadra del Sig- Johnftone dai

Porti d' Inghilterra era fuccefTa pochi giorni prima, di quella che il Baly di Suffren conduceva al Capo. Si è faputa la circoflanza ringoiare ,che impegnò un' azione nel Porto di Praya, da cui fi deve ripetere la confervazione del iuddetto Capo . „

,, Subito che le due Squadre del Re furono riunite, e rifarcite nell' Ifola di Francia , elle fi mederò alla vela il dì 7. dicembre 17S1. fotto gli ordini del Conte d' Orvcs per portarli fopra la colla del Coromandel. 11 di SS. del mefe di gennajo 1781. fu feoperta una vela. Il Generale fece legnale di caccia; 1' Eroe comandato dal detta Baly di SufFren iopraggiunfe il Jc-grw» nemico , e fe ne impadronì: quefto era, il Vafcello Inglefe 1' Annibale h jo. cannoni. Il dì j. febbtajo il Conte d.* Orves vedendo in pericolo la fua lalute, incaricò il Sig. di SufFren del comando della Squadra . Il dì 4. fu fatta ■na preda procedente da Ganjam. Nel dì e. fu feoperta la terra , e fi fecero varie altre prede cariche di provvilioni per Madras. Il prelodat» Conte morì nel di 9. La Squadra trovandnfi il dì 14. in vilìa di Madras fi frazionò indiflanza, di 3. leghe al Nord di quella Piazza per non oltrepaffarladurantelanotte--Lamattina fece rotta verfo la Squadra Inglefe , che era ancorata affai vicino a terra. Le calme , e la pofizione dei nemici non permettendo di tentare un attacco con qualche apparenza di fuccellb, la noftra Squadra fi fermò in diflanza di una lega da qvella degP Inglefi . „

„ All' un'ora dopo mezzo giorno il Generale fece il fegnale di mttterfi alla vela , c fi dixefTc verfo Pondicherì .

Alle

[graphic]
« 이전계속 »