페이지 이미지
PDF

il foldato gU hcw« i dovuti onori . Allori il Generale a.l alta voce gli difle. Tu' non mi conofci? ed ebbe in rifpofta . Conolco beniffimo Voftra Eccellenza, ma mi è imponibile adempire al mio dovere . La prego a guardarmi; un quarto d' ora fa ricevei un colpo di palla, e perdei due dita della mia mano diritta. Come, rifpofe allora il Sig. Elliot , e non fei andato alla fentinella più vicina per farti curare? No , diffe il foldaro , perchè non ci è permeffbdilafciare il pollo . Io te lo comando, foggiunfe il Generale,onde devi obbedire. Non poffli, continuò 1* Annoverefc, efeguire gli ordini di V. E., ftante che noi Ànnovereli non ci facciamo mai rilevare dal pollo , che con tutte le formalità Militari. Bravo, replicò allora il prclodato Generale, mettendogli le mani fulle fpallc. Tu fei un valorofo giovane; dammi la tua ciberna, ed il tuo fucile , e vai a farmi rilevare , e tu a curarti . Si p*o(Tono nutrire fenrimenti più umani di quelli? Egli mandò in feguito quello fedele foldato i Londra per efTer rciraro incapace a fen ire , llante la fua ferita, c gli dette lettere per il fuo Maeftro di Cafa, affinchè il medefimo gli avefTe tutta la cura , e quando fine guarito ■gli pagafse 50. ghinee, per poter ritornare comodamente alla fua patria . Si fente aileffo.che informato il Re di un •Tratto sì generofo per parte del Cenciaie, e della coraggiola condotta del foldato, lo abbia nominato Alfiere d'onore con la fua paga di una Compagnia Annovercfe , ed ogni volta che viene interrogato intorno al Generale, efclama : Chi cerca di ejfèr nobtlc , e rinomato, imiti r eftiupiodelvalorojo, egloriofo Llliot.,,

Bologna 31. Dicembre . In un poferirto di lettera in. data del dì tfl ftante da Raichenau nella Boemia leggefi il feguente paragrafo. „ Nel punto che fono per chiudere la prefente, arriva un Corriere da Vienna con 1' ordine, che quelli Reggimenti debbano ilar pronti per marciare al primo avvifo .Non fi sì per dove; ciò peraltrofembia un fegno licuriflìmo di guerra . Quando partiremo <li quà fubito ve nedarò ragguaglio . .,

[graphic]

Firenz* 3. Genmjo. Per parte del St-gietitio del Regio DitirtQ c ,tata fcrirta la lég-jente Lettera a tutti -gì'Jusdiceiti'dello Stato . „ V Ua Altezza Reale noffrb Signore O comanda che VS. Illuftrifs. alla fine di ogni mele renda conto olla Segreteria del Regio Diritto di tutte le vendite, ed alienazioni attenenti ai Mo nalteri di Monache Bruiti nella dil Giurisdizione . ,,

,. Nel comunicarle i Sovrani Ord divotamente mi fegno. „

Livorno r. Gennajo. Jeri giùnle in quello Porto il Corfiro Inglefe il Si. Giorgio arendo fcco condotte due prede , cioè un battimento Franccle carico di grano, e uno Sciabecco Maonefe di bandiera Spagnola con diverlè merci , ambidue defrinati per Marfilia .

In quel!' oggi con il fallito di 13. colpi di cann. ha fatto di quà partenza^'Ainbafeiaror Marrocchino, con tutto*il fuo feguito , dirigendofi alla volta di Vienna , avendo (eco condotti i 10. cavalli dellirrati in dono a S. M. 1' Imperatore.

Roma 28. Dicembre. Aggravatoli più che mai nella lua malattia 1' Emo. Card- Borghefe dopo le 6. di mercoledì con univerfale difpiapafsò agli eterni ripofi in età di anr 48. e mefi y. non compiti, e di Cardinalato anni 12. mefi tre, e giorni i>. Apertafi la lua teltamentaria difpofizione, fentefi che abbia lafciato erede il Principe D. Marc' Antonio fuo fratello , *d un legato alla Principerà fui Cognata Agli altri fuoi tre fratelli D Gio Batiffa , D. Orazio Colonnello al fervizio di S M. Catt., e D. Ippolito altro legato di fc. 1000. prr cia* fcheduno con più a queir' ultimo dìverfi argenti . Alla Principcffa Donna Livia Altieri fua forella (burli 3000 Al fecondogenito del Principe D.Marc Antonio fuo nipote la Croce di Malta ornata di brillanti ■ Al Sig- Avvocatoj^Suini fuo Uditore un anell< di brinanti, oltre varj altri legati. L finalmente ha lafciata alle perlbne di fervizio alto, e baffo la mezza meiifua] paga loro vira durante , con dichiari zione, che morendo qualcuno , debbi crefeer la mede-lima piiga agli altri fine a che non 1' .ivcranno intera.

ore cere anni

[ocr errors]
[ocr errors]
[merged small][graphic][ocr errors]

FRANCIA
Parigi 24. Dicembre.

Giungono continuamenrp dei Corrieri da Londra in quella Capitale, e altri ne fono di qui ipediti peri* Inghilterra, ma quello che deve recare l'ultima decifione perlina pace generale , fi afpetta ancora con eftrema impazienza. Nelsuno sà pefirivamente eccettuato il Re, e i luoi Miniftri , a che termine frano le negoziazioni , quantunque ognuno ave/le creduto che i preliminari forièro flati firmati il d) 10., ma quella voce-è lvanita da alcuni giorni a quefta parie, e fino al ritorno del Sig. Gerard de R ayncval, e irVifcontedi Vergcnnes, che lono attefi di momento in momento . nulla fi- faprà di certo riguardo al bramato avvenimento , o alla continuazione d' una guerra così di-' ftruttiva. Nonoftanre una gran parte della Nazione 'defidererebbe che fi facefle la campagna del 1783 anela la fiducia che ha nel Conte d'Eftai■•■«, e le formidabili forze , che Hanno per partire da Cadice fotto i luoi ordini .

Le lettere della Martinicca ricevute dal Gow rt:o annunziano , che la Divilione comandata dal Cuvalier di Borda Capitano di Valcello, ufeita da Brell il dì 11. dello lcorfo fettembre era arrivata al Forte Reale il dì 28. ottobre; che la Fregata a bordo della quale fi trovava il March, di Itovi Uè effendofene feparata in qualche diflanza , vi era giun» ta 6. giorni prima . Dopo avere sbari cate le truppe, i legni procedenti dall'

Europa riuniti a quelli che erano ftaZiDOatj ne' Porri dell' Ilola fi mederà nlla vela per andare incontro alla Flottiglia mercantile partita da _ Aix il dì a. letttmbre, la quale era parimente entrata a falvamento nel fudderto Porto il di 5. novembre . La Squadra Inglefe" ufeita da Santa Lucia il^ dì 30. ottobre vi era ritornata il dì 7. novembre , fenza aver j otuto intercettare alcun battimento della fuddttta Flottiglia.

Scrivono da Breft, che finalmente fi era rimellà alla vela la Squadra che deve andare a Cadice, e che ad onta dei venti contrarj avea potuto ulcire dalla Manica . A bordo della niedef ma evvi il Marchefe de la Fajette , e un Corpo di 7500. «omini di truppe regolate f

Si Unte che il Corfaro diDunkerke la Stifia fiafi jmpadronito vicino alle Corte d' Inghilterra del Eiigantino Inglefe la Gi'ja di 140. tonnellate, come pure delle Scialuppe il Chicbijier , e la Lodo/a, e che il piccolo l'otikerke/e abbia condotto nel fuddetto Poito il legno Inglefe la 'Sirfnja di 1 yo. tonnellate carico di tabacco procedente dalla Nuova-Yorck per 1' Inghilterra .

W Sig. Fitz-Herbert Minirtro Plenipotenziario della Gran-Brettagna preffo la noftra Corte martedì fco:ib dette un lauto pranzo al Dottor Fianklin, al Sig. .Laurent, ed a varie altre Furiose di diftinzione del continente deli' America Settentrionale .

Si crede generalmente, che 1 amabile noftra 'Regina fa di r>ucvo incinta, almeno tale è la voce che

ree

[graphic]
[graphic][subsumed][subsumed]
[graphic]
« 이전계속 »