페이지 이미지
PDF
[merged small][ocr errors]

Dra mio fratello apporre la veste musicale ad un componimento drammatico: tolto a subbietto Les Empiriques d'autrefois di Scribe, intitolai scherzo la mia riduzione, per meglio indicare la tenue importanza di essa, e parvemi che la musica d'una Farsa verrebbe accolta qual saggio, non come un' opera del giovine compositore. Queste considerazioni certamente non debbono arrestare la severità dell'universale ne'suoi giudizi: valgano però a significare, ch' io notai la pienezza del pericolo, e che misi ogni studio per attenuarlo, e perchè il lavoro fosse meno indegno de' nostri concittadini.

[ocr errors][ocr errors][merged small][merged small][ocr errors]

La poesia è di SALVADoRE CAMMARANo.
La musica è di LUIGI CAMMARANo.

l Architetto de reali teatri e direttore delle decorazioni Sig. Cav. ANTONIo NiccoLINI.

a

Appaltatore della copisteria e proprietario assoluto degli spartiti in partitura, Sig. Gennaro Fabricatore.

Direttore del macchinismo, Sig. Fortunato Quériau.

Capi macchinisti, Signori Luigi Corazza e Domenico Pappalardo.

Direttore del vestiario, Sig. Eduardo Guillaume

Attrezzeria disegnata ed eseguita da Signori Luigi Spertini e Filippo Colazzi.

Pittore pe figurini del vestiario, Sig. Filippo Buono.

Direttore ed inventore de fuochi chimici ed artificiali, Signor Scipione Cerrone.

Direttore, appaltatore dell'illuminazione, Sig. Matteo Isadice.

PER 5 or A G a I.

GASPARE ) - - -
di ANTONIo Empirici,
Signori Salvetti-Tauro.
TUFFIAD0R, Alcade del villaggio del Rocco,
ASignor Barattini.
PEDRILLO, giovine soldato, amante di
Signora Buccini.
ESTELLA, fidanzata di Gregorio,
Signora Granchi.
ZERLINA, cugina di Estella,
Signora Salvetti. -
GREGORIO, ricco villico,
Signor Rossi.

UN BANDITORE,
Signor Tucci.

Paesani d'ambo i sessi. – Guardie.

La scena è in Spagna, e propriamente nel villaggio del Rocco. L'epooa è il secolo XVII.

ATTO UN I Co.
S C E N A P R I M A. )

La piazza del villaggio. – A destra la casa di Estella, a sinistra un antico edifizio, a cui si ascende per tre o quattro scalini: dal medesimo lato una torre, sull'alto della quale la campana del Comune: in fondo colline ridenti.

Gaspare, quindi Colantonio, e Pedrillo. ,

Gas. Ssiasi. coraggio... – Y )
( Ancor dentro. )
Oh per bacco l.. Allegramente l... A
( Uscendo. ) ,

Col. Che mai vedi ? ( Di dentro. )

Gas. - Che? Un villaggio !

Col. Un villaggio ! - v ,

Gas. Certamente.
Ma sollecita quel passo,
Infingardo, lumacone !

( Comparisce Colantonio con valigia, e sorreggendo Pedrillo, che sarà coverto di meschini e logori vestimenti. ) Col. E costui... – Su questo sasso, Via, riposati, garzone. ( Facendolo sedere sopra un frammento dell'edifizio suddetto. ) Gas. Buon per te, che a darti aiuto Ci guidò la sorte amica ! Sulla via, colà svenuto Tu giacevi... Ped, La fatica... La miseria... Fui soldato: Qui dal campo io fo ritorno.

« 이전계속 »